Nba: un grande Bargnani non basta a New York, perdono anche Belinelli e Datome

Italiani tutti sconfitti nelle gare della notte: ancora doppia doppia per Bargnani

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bargnani, Reuters

Notte ricca in Nba. Spiccano i ko di San Antonio e Portland, che terminano la loro striscia di 11 vittorie in fila. Gli Spurs cadono 94-88 sul parquet degli Oklahoma City Thunder, che trovano l'allungo decisivo nel terzo periodo. Brilla Kevin Durant, 24 punti e 13 rimbalzi. Agli Spurs non bastano i 16 di Parker: Belinelli chiude con 6 punti, 2 rimbalzi e 2 assist in 17'. Super Bargnani (doppia doppia) ma New York perde. Anche Datome ko.

I Trail Blazers si fermano invece 120-106 in Arizona contro i Phoenix Suns. Portland parte forte ma prima dell'intervallo i Suns ricuciono lo strappo e nel terzo quarto trovano l'allungo vincente spinti dai 31 punti con 10 assist di Dragic e dai 25 di Frye. Per i Blazers 24 di Aldridge. Prosegue il momento nero dei New York Knicks, che a Los Angeles contro i Clippers perdono la settima gara di fila, 93-80 (non perdono 8 gare di fila dal febbraio 2010). Ottima prova di Andrea Bargnani, che chiude con una doppia doppia da 20 (8 su 18 al tiro) e 10 rimbalzi cui aggiunge anche 4 stoppate ma uniti ai 27 punti di Anthony non bastano ad evitare lo stop contro i Clips guidati dai 15 a testa di Paul, Redick e Griffin.

Tornano invece a vincere i Chicago Bulls che vincono la prima senza Derrick Rose a Detroit contro i Pistons, 99-79, grazie a un grande secondo tempo (48-26). Sono Deng e Gibson a trascinare i Bulls con 27 e 23 punti mentre per Detroit ci sono i 25 di Stuckey. Gigi Datome festeggia il suo 26esimo compleanno con 2 minuti in campo e 4 punti senza errori al tiro (2 su 2). Continua il buon momento dei Miami Heat che vincono 95-84 sul campo dei Cleveland Cavaliers e centrano l'ottavo successo in fila. Nel suo ritorno a casa LeBron James, che vede parecchi tifosi con una maglietta con la scritta 'Come Home LeBron' (sarà free agent la prossima estate), non si fa impietosire e chiude con 28 punti, 8 rimbalzi e 8 assist. Ai Cavs non bastano i 24 di Dion Waiters. Dopo il ko di Washington tornano a vincere i Los Angeles Lakers che passano 99-94 a Brooklyn contro i Nets. I gialloviola sprecano un vantaggio di 27 punti (48-21) e si fanno rimontare dai Nets trascinati da Johnson, 18 punti, e Teletovic, 17 (4 su 7 da tre). Pierce però fallisce la tripla del pareggio nei secondi finali e i gialloviola esultano sulle ali dei 26 di Nick Young. Restano gli Indiana Pacers la miglior squadra della Lega che con la vittoria 99-74 sul campo degli Charlotte Bobcats con 18 punti di CJ Watson arrivano a 14 vinte nelle prime 15 gare giocate.

Gli altri risultati della notte: Orlando-Philadelphia 105-94 (Vucevic 21; Young 16), Boston-Memphis 93-100 (Green 26; Bayless 22), Houston-Atlanta 113-84 (Brooks, Garcia 21; Millsap 16), Milwaukee-Washington 92-100 OT (Mayo 21; Gortat 25), Minnesota-Denver 110-117 (Martin 29; Lawson 23), Dallas-Golden State 103-99 (Nowitzki 22; Curry 29).

TAGS:
Basket
Nba
San Antonio
Miami

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento