Nba: Bargnani scalda New York ma vince Datome

Detroit sconfigge 92-86 i Knicks nonostante i 3 punti in 5 minuti dell'ex Roma. Miami doma gli Hawks

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba: Bargnani scalda New York ma vince Datome

Va a Gigi Datome il derby italiano tra Detroit e New York. L'ala sarda trova poco spazio (appena 5 minuti in campo con 3 punti) ma i suoi Pistons sconfiggono 92-86 i Knicks, nonostante la discreta prova di Andrea Bargnani (13 punti in 38 minuti). Miami stende 104-88 Atlanta: non c'è Wade per infortunio e LeBron James si prende una serata di pausa, ci pensa Bosh (19 punti e 5 rimbalzi) a lanciare i campioni in carica.

Ad Auburn Hills i Pistons tornano a battere i Knicks dopo otto sconfitte consecutive: non succedeva dal 2011. Detroit gioca una buona gara difensiva e riesce a tenere sotto i 30 punti Melo Anthony (25 punti ma 8/20 dal campo) e compagni, impresa riuscita quest'anno solo contro Boston. Decisive anche le prove di Rodney Stuckey (21 punti) e Josh Smith (19 a referto), per New York arriva la settima sconfitta di questo pessimo avvio di stagione (3-7 ora lo score).

Si portano invece a 8-3 (6-1 in casa) i Miami Heat, che all'AmericanAirlines Arena si sbarazzano senza patemi degli Hawks: se manca Wade per infortunio e LeBron decide di prendersi una serata di pausa (13 punti in 31 minuti), allora ci pensano Bosh e Ray Allen (rispettivamente 19 e 17 punti) a sbrigare la pratica Atlanta.

Nelle altre tre gare della notte arriva il successo di Washington su Minnesota (104-100 con un John Wall da 14 punti e 16 assist) e le vittorie di Houston (109-85 su Boston) e Sacramento (107-104 su Phoenix).

TAGS:
Nba
Basket
Datome
Bargnani
Derby
Sport usa

I VOSTRI COMMENTI

usasport - 20/11/13

Infatti, credevo di essere io ad essermi bevuto qualcosa ricordandomi che è di Montebelluna... Poco importa, ma i Knicks puntano al draft a quanto pare...

segnala un abuso

conterosso-di-maggio - 20/11/13

Ma vi suona brutto dire che Datome è nato in Veneto? Fa più bello dire che è sardo? Sì, certo: a Olbia è cresciuto e ha fatto i primi palleggi. Ma resta nato in Veneto.

segnala un abuso