Nba: San Antonio troppo forte, Knicks travolti

Gli Spurs vincono 120-89 al Madison Square Garden; Belinelli mette a referto 9 punti, a New York non bastano i 16 di Bargnani

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Belinelli in difesa, foto Reuters

Va a Marco Belinelli il primo derby italiano della regular season di Nba. San Antonio domina al Madison Square Garden e batte New York 120-89. Beli mette a referto 9 punti, ai Knicks non bastano Andrea Bargnani e Carmelo Anthony, autori di 16 punti ciascuno. Partita che non ha mai praticamente storia: già dopo pochi minuti gli Spurs, trascinati da un grande Danny Green, piazzano un parziale di 21-4 e per i Knicks è notte fonda.

Una forbice che si allarga col passare dei minuti. New York prova a rispondere, ma il gap non scende mai sotto la doppia cifra: a fine primo quarto il massimo divario, +17 (34-17). Green continua a macinare triple - chiude con 6/9 - e gli Spurs nel secondo parziale allungano ulteriormente, fino al +24 (46-22).
I Knicks, con una piccola reazione firmata dall'asse Anthony-Bargnani-Metta World Peace tornano sul -16 a fine primo tempo: 61-46. Nella ripresa però non prosegue la rimonta dei padroni di casa ma anzi, la sconfitta prende i contorni della disfatta. San Antonio è irrefrenabile e, quando salgono in cattedra anche Tony Parker (17) e Patty Mills (15), arriva addirittura sino al +37 (106-69), scatenando nel quarto quarto la rabbia del pubblico di casa.
Una passeggiata newyorkese per gli Spurs, una sconfitta su cui riflettere per i Knicks.

TAGS:
Basket
Basket nba
New yok
San antonio
Belinelli
Bargnani

I VOSTRI COMMENTI

usasport - 10/11/13

Non c'è sempre Charlotte di fronte, e come volevasi dimostrare la coppia Bargnani - Melo sottocanestro ha fatto pena, 0 stoppate e 9 rimbalzi in due, ha fatto meglio Green da solo che gioca GUARDIA

segnala un abuso