Basket, Eurolega: sconfitte Milano e Siena

L'Emporio Armani schiantata dal Real Madrid, Montepaschi al terzo ko di fila in Polonia

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Stelmet-Siena, foto basketzg.pl

Doppia scontitta per le formazioni italiane nel terzo turno di Eurolega. La Montepaschi Siena cade in Polonia, sul campo dello Stelmet Zielona Gora, per 73-65. Per la formazione di coach Crespi è la terza sconfitta consecutiva. L'Emporio Armani Milano, invece, dura appena un quarto sul campo del Real Madrid, squadra vice-campione in carica: gli spagnoli chiudono 93-74, all'Olimpia (con Gentile acciaccato) non bastano i 17 punti di Langford.

ZIELONA GORA-SIENA 73-65

La Montepaschi Siena non si sblocca e perde la terza partita in altrettante giornate della prima fase di Eurolega. I toscani di coach Crespi cadono 73-65 in Polonia sul campo dello Stelmet Zielona Gora: la Mens Sana insegue per tutta la gara e alla fine non riesce a trovare mai il sorpasso, nonostante i 16 punti di Josh Carter. La Montepaschi parte tutto sommato bene sul campo dello Stelmet e chiude a contatto il primo quarto, sotto 16-13. Protagonista Carter, autore di 8 punti con due triple. Per i polacchi brilla l'ala Eyenga, ex di Lakers e Cavaliers. Nel secondo periodo lo Zielona Gora prova l'allungo sul 25-20 con i canestri del play Erwin Walker ma sono Viggiano, e ancora Carter, a tenere lì Siena. La formazione di Crespi però perde ritmo in attacco, forza da tre punti e perde troppi palloni: inevitabile l'allungo dello Stelmet dell'ex casertano Koszarek che chiude avanti 35-27 all'intervallo. Nella ripresa la Mens Sana parte bene con un break di 7-0 firmato da Rochestie e Hackett e poco dopo pareggia sul 39-39. Lo Zielona Gora però non si scompone e trova un altro break per salire sul 47-40, che diventa 49-44 al 30', con la Mens Sana che si salva grazie agli errori di Walker e Koszarek. Nel quarto periodo lo Zielona Gora mantiene sempre la testa avanti ma Siena resta lì grazie ai canestri da tre di Carter, Rochestie (11 punti) e Ress. Nel finale, prima sul 64-61, e poi sul 66-63 sono ancora Carter (16 punti) e Ress (8) a fallire la tripla del pari e così nella volata conclusiva sono i polacchi ad avere la meglio.

REAL MADRID-MILANO 93-74

In avvio il Real sfoggia un fantastico Nikola Mirotic, che chiude il primo quarto con 15 punti. L'Olimpia rimane viva grazie a David Moss (subito due triple) e a uno spunto di Alessandro Gentile, che fatica a entrare in partita ma poi piazza all'improvviso un rapido contropiede (canestro e fallo subito). Nel secondo quarto Mirotic rimane in panchina, ma il Real non si scompone. Anzi, la formazione vicecampione d'Europa mette sul parquet tutta la propria forza e prova a scappare: Reyes, Carroll e Sergio Rodriguez portano il Real a +18 (44-26) con un terrificante parziale di 14-0. E' Langford a interrompere il dominio Real con una bella penetrazione, che però non fa male più di tanto alla squadra di Laso. Nel finale di quarto si scatena Rodriguez, con due triple consecutive che portano il Real all'intervallo lungo avanti di 21 (52-31). Nel terzo quarto è spettacolo a Mardid: i tifosi spagnoli si scaldano quando Rudy Fernandez si esibisce in una schiacciata spettacolare su assist al bacio di Draper. L'Olimpia soffre e prova a giocare con orgoglio. Moss è uno dei più attivi e si fa sentire con una tripla che tiene la squadra di Banchi a -19. Il Real, però, non si ferma e travolge Milano con la sua superiorità: il terzo quarto si chiude sul punteggio di 73-49 e, mentre nella prima parte della partita erano stati Mirotic e Rodriguez a trascinare le merengues, stavolta a prendersi il palcoscenico è Rudy Fernandez. La partita ormai ha poca storia. Mirotic esce dal campo dopo avere messo a referto 19 punti senza nessun errore commesso: 5/5 da due, 1/1 da tre e 6/6 dalla lunetta. Rudy Fernandez chiude con 16 punti, Sergio Rodriguez con 13. Milano prova a rendere meno pesante il passivo nel finale con i canestri di Langford (17 punti per lui), Samuels (13) e Jerrells (12), gli ultimi ad arrendersi. Finisce 93-74.

TAGS:
Eurolega
Basket
Milano
Siena

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento