Basket, Italia: la musica è cambiata

L'esordio degli azzurri agli Europei è stato dei più convincenti

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MINO TAVERI

Italia-Russia, Foto Ansa

Non bisognava più parlare degli assenti e così è stato, tanto che i presenti li hanno fatti dimenticare sin dalla palla a due. L’esordio dell’Italia agli Europei cominciati ieri in Slovenia è stato dei più convincenti: ognuno ha risposto da par suo nel ruolo assegnato da Pianigiani. Belinelli e Datome hanno giocato da pro, il primo prendendosi le responsabilità che la militanza e l’esperienza nella Nba gli assegnava, il secondo mostrando all’Europa, per ora, che nel campionato professionistico americano ci starà alla perfezione.

Cusin ha fatto il centro di razza, difendendo, prendendo rimbalzi e mettendo paura a tutti. Purtroppo è il solo azzurro in quel ruolo e per ora ringraziamo che i russi non facessero proprio paura sotto i tabelloni, ma intanto il nostro pivot ha avuto anche il merito di compattare tutta la squadra attorno alla sua solidità. E mettiamoci anche sei punti realizzati che non fanno mai male. Una squadra, quella azzurra, capace sotto la guida sapiente di Travis Diener di miscelare alla perfezione la classe dei due Nba con la cattiveria cestistica di Aradori e Gentile, i due torelli del gruppo di Pianigiani. Tredici i punti del canturino e tanto impatto fisico contro le montagne di muscoli russi, nove quelli della guardia milanese, fermato alla fine dalla troppa fiscalità arbitrale. E non tragga in inganno il risultato finale, frutto forse di una stanchezza arrivata un po’ troppo presto, perché il debutto azzurro è stato tra i più convincenti in una giornata che ha visto le debacle di Francia e Turchia. Oggi tocca proprio alla squadra allenata da Tanjevic, ieri battuta dalla Finlandia. Alla vigilia dell’Europeo i bookmakers ci davano sfavoriti per il match contro i turchi. Ma ora la musica appare cambiata.

TAGS:
Basket
Europei
Italia

I VOSTRI COMMENTI

zioteo - 05/09/13

Senza assenze era una Nazionale da titolo europeo.......potevamo permetterci un quintetto per 4/5 da NBA.....
Comunque molte volte la "rabbia" agonistica ha la sua importanza......Forza azzurri....

segnala un abuso

cevani - 05/09/13

mamma mia ragazzi quanti rimpianti......pensate senza tutti gli infortuni che abbiamo avuto cosa poteva fare questa nazionale.....il problema è che pianigiani non puo' ruotare come vorrebbe il quintetto base e quindi siamo a costretti a far giocare quasi sempre gli stessi 6-7.
Pensate con hackett bargnani gallinari,ecc.....

segnala un abuso

tifoso84 - 05/09/13

Grandi ragazzi, abbiamo sofferto solo per una attimo nel finale, per il resto perfetti! oggi dobbiamo fare lo stesso con la Turchia. E che Datome! ieri ci hai fatto dimenticare dell'infortunio del Gallo.

segnala un abuso

ArevaloRios85 - 05/09/13

Grandi ragazzi! Però indubbiamente dobbiamo sperare di non avere infortuni, soprattutto nel reparto lunghi...

segnala un abuso