Nba Finals: Spurs a Miami per chiudere

Questa notte va in scena gara 6 di nuovo in Florida: San Antonio, avanti 3-2 nella serie, può festeggiare il titolo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Duncan, AFP

Dopo le tre gare giocate in Texas, le Finals Nba 2013 tornano in Florida. Questa notte va in scena gara-6, con i San Antonio Spurs che battendo ancora una volta i Miami Heat sarebbero campioni essendo in testa 3-2 nella serie. "Gara-6 è determinante. Ovviamente vorremmo chiudere subito ma sappiamo che Miami giocherà con ancora maggiore energia sul campo di casa, avranno i tifosi a sostenerli e giocheranno con maggior fiducia", ha detto Tony Parker.

Il compagno del francese degli Spurs, Tim Duncan, ha aggiunto: "Penso che ognuno di noi voglia fortemente questo titolo, dal primo all'ultimo. Dobbiamo giocare con cattiveria".

Gli Heat sanno di essere con le spalle al muro, non possono permettersi di perdere e si affidano anche alla cabala visto che, al pari degli stessi Spurs, non perdono due gare di fila da diversi mesi. "E' l'occasione per vedere se siamo una squadra migliore rispetto al nostro primo anno assieme", ha detto LeBron James, riferendosi alle finali 2011 quando Miami perse 4-2 contro Dallas.

"Siamo nella condizione ideale per dimostrare a tutti che siamo una squadra ancora più forte di quanto sembra. Ci siamo già passati altre volte. Sappiamo che vincere l'ultima partita è la cosa più difficile, lo è per noi ma lo è anche per gli Spurs", ha sottolineato Wade. I Miami Heat proveranno a ripetere quanto fatto dai Los Angeles Lakers nel 1998 e nel 2010, e dagli Houston Rockets nel 1994, ovvero vincere il titolo partendo da uno svantaggio di 3-2 ma con le ultime due gare della serie in casa.

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento