Basket, semifinale scudetto: Cantù-Roma 69-74 in gara-6

La Virtus pareggia la serie (3-3): si decide tutto in gara-7

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Aradori - LaPresse

In gara-6 della semifinale scudetto, Cantù perde in casa contro Roma e spreca la grande occasione di chiudere i conti. La Virtus passa 74-69 e pareggia la serie playoff, ora sul 3-3. La Lenovo prova a scappare nel 1/4 (19-14) ma l'Acea non molla, rimane sempre in partita e piazza l'allungo decisivo nel 4/4, chiuso con un parziale di 24-18 per i capitolini. La finalista uscirà così da gara-7, in programma giovedì sera a Roma.

Decisivo un ultimo quarto da 24-18, in cui la Lenovo vede scappare gli ospiti e non riesce più a riprenderli. Tra due giorni l'ultimo atto della serie al PalaTiziano. Sin dal primo periodo si capisce che la gara non potrà che viaggiare sul filo dell'equilibrio fino alla sirena: dopo un inizio punto a punto Cantù prova a prendere il largo sul 17-10 con la schiacciata di Tyus e le due triple consecutive di Ragland e Mazzarino.

Il secondo quarto s'infiamma subito con le triple di Mazzarino e Datome, Roma pian piano rientra e grazie all'atletismo di Gani Lawal e alla verve di Lorenzo D'Ercole limita i danni: all'intervallo lungo è 38-35 per la Lenovo. Il terzo periodo vede una successione infinita di sorpassi e controsorpassi, con Goss che entra in partita con convinzione e Cantù che trova il suo grimaldello in Marko Scekic.

L'allungo decisivo della Virtus arriva a 5' dalla fine: sul 57-61 arriva il quinto fallo di Joe Ragland e il gioco da tre punti di Goss. Da lì in poi tante emozioni tra cui le due triple meravigliose di Goss e Leunen. Cantù rientra fino al 69-71 ma è decisiva la fantastica penetrazione di Phil Goss per il 69-74 che manda la serie a Gara 7.

TAGS:
Basket
Roma
Cantù
Playoff

I VOSTRI COMMENTI