Serena Williams è incinta: spiegato il forfait ai Master Wta

La n.1 del ranking sarebbe al terzo mese di gravidanza, l'entourage del compagno conferma. Incinta contro la Vinci?

Drake osserva Serena, AFP

Novità in arrivo per la n.1 del tennis femminile, Serena Williams. Negli Usa sono sempre più insistenti le voci su una presunta gravidanza della tennista, lontana dai campi dalla sconfitta agli US Open contro la Vinci. La Williams sarebbe già entrata nel terzo mese di attesa e il padre sarebbe con ogni probabilità il rapper Drake. La conferma sarebbe arrivata da un collaboratore della sua casa discografica.

Stavolta sembra non si tratti dei soliti rumours rilanciati dai siti specializzati in gossip. A riportare per primo la notizia è stato infatti il portale The Tennis Times, che cita come fonte un membro della Ovo Sound, l’etichetta discografica fondata dallo stesso Drake: “Ho capito che era una storia seria quando mi ha detto che Hotline Bling era stata composta per Serena, è la suoneria che parte ogni volta che chiama lei”, aggiungendo poi che “Drake vuole mettere una foto dell’ecografia sulla copertina del suo prossimo album per far sapere a tutti che è padre. Siamo eccitati per lui”. Un amico stretto della coppia avrebbe dato credito alla notizia.

Se l’indiscrezione fosse confermata, la Williams avrebbe giocato la semifinale degli Us Open contro Roberta Vinci sapendo di essere incinta: a questo punto il forfait agli ultimi appuntamenti della stagione – su tutti i master Wta di Singapore – non sarebbe dovuto al contraccolpo psicologico dello slam sfumato d’un soffio, bensì alle sue condizioni fisiche. Il tennis rischia dunque di perdere la sua regina.

TAGS:
Serena williams
Drake
Incinta
Gravidanza
Us open

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X