Rugby, girone tosto per l'Italia

Azzurri sorteggiati con Nuova Zelanda e Sudafrica: miraggio quarti di finale

  • A
  • A
  • A

Inizia male la Coppa del Mondo 2019 di rugby per l'Italia. Il sorteggio dei quattro gironi della fase finale, in programma in Giappone, non è stato infatti benevolo con gli Azzurri, che sono stati inseriti nella Poule B con due giganti come i campioni in carica della Nuova Zelanda e Sudafrica. Nel girone dell'Italia ci saranno anche la vincente del Rugby Africa Championship e la vincente di un ulteriore pool di ripescaggio.

L'urna di Kyoto ha determinato anche gli altri tre gruppi. Nella Pool A sono finite rispettivamente Irlanda, Scozia e Giappone, in quella C Inghilterra, Francia e Argentina, in quella D Australia, Galles e Georgia.

Il destino dell'Italrugby, purtroppo, sembra ormai segnato visto che il regolamento prevede che a qualificarsi per i quarti di finale siano solo le prime due squadre di ciascun raggruppamento. Anche se il Sudafrica l'abbiamo battuto nel recente test-match del novembre scorso...

Il ct dell'Italrugby, Conor O'Shea, ha partecipato al sorteggio dei gironi per la Rugby World Cup 2019, accompagnato dal manager azzurro Luigi Troiani. "Si può riflettere e parlare all'infinito dell'esito di un sorteggio per il Mondiale. Con le modifiche che stiamo apportando nel sistema rugbistico italiano, l'obiettivo è arrivare ai Mondiali 2019 al nostro meglio e rendere orgogliose tutte le componenti del nostro sistema. Vedremo quale sarà il risultato. Lo sport sa regalare grandi momenti e vogliamo che per noi il 2019 sia uno di questi", ha dichiarato O'Shea. Troiani ha una speranza: "La Nuova Zelanda è sicuramente la favorita numero uno per il passaggio del turno in prima posizione, sarà interessante vedere il calendario. Personalmente spero di trovare il Sudafrica al termine della fase a gironi, quando la pressione potrebbe essere più sugli Springboks che su di noi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments