Australia contro l'omofobia: ecco il rugby-gay, Del Piero testimonial

Palla ovale, calcio e cricket in campo: stop discriminazioni sessuali nello sport

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Del Piero, Foto IPP

L'Australia dichiara guerra all'omofobia nello sport. I dirigenti delle cinque maggiori leghe sportive nazionali della palla ovale, del calcio e del cricket si sono impegnati a liberare le rispettive discipline dalla discriminazione sessuale e a creare la necessaria struttura in tempo per l'inizio della Bingham Cup, il primo campionato mondiale di rugby gay. Un'iniziativa importante, che ha visto in campo testimonial di prim'ordine, tra cui anche Alessandro Del Piero.

L'ex capitano della Juventus e attuale stella del Sydney FC ha registrato alcuni annunci video, trasmessi dai maggiori canali Tv, insieme a molte altre star dello sport australiano, dal nazionale di calcio  verde-oro Henry Kewell ai rugbisti David Pocock e Paul Gallen, passando per i cricketer Mitchell Johnson a Ryan Harris.

Un sostegno alla battaglia contro l'omofobia è arrivato anche dal ministro federale dello Sport Peter Dutton: "Sorgoglioso di vedere lo sport australiano in un ruolo di leadership di impegno alla diversità e all'inclusione". Gli fa eco il presidente della Commissione Diritti Umani, Tim Wilson: "I codici di condotta sono vitali nel rafforzare la legge e promuovere cambiamenti culturali, per combattere l'omofobia e rendere più inclusivo l'ambiente sportivo".

Anche le organizzazioni sportive internazionali hanno elogiato l'iniziativa. "Una storica pietra miliare", l'ha chiamata Patrick Burke, presidente dell'organizzazione di base in Usa, You Can Play. "Lo sport è qualcosa che l'umanità abbraccia in tutto il mondo, quindi questa è una pietra miliare di portata storica, con tutti i maggiori sport professionisti in Australia impegnati a introdurre misure per eliminare l'omofobia e rendere gli sport accoglienti per gli atleti gay. Siamo fiduciosi che organizzazioni sportive professioniste attorno al mondo seguiranno con attenzione il lavoro che si svolge ora in Australia", ha spiegato.

TAGS:
Rugby
Gay
Omofobia
Del piero

I VOSTRI COMMENTI

vinicio100 - 10/04/14

Del Piero è un grande uomo oltre ad essere un campione in campo

segnala un abuso

contatori - 10/04/14

Non potevano scegliere un testimonial più adatto.

segnala un abuso