Caso Schwazer, Giovanni Malagò: "Sono amico di Carolina Kostner, sto vivendo un dramma personale"

"Vorrei dire alla pattinatrice che le sono vicino, ma non posso essere equivocato".

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Giovanni Malagò e Carolina Kostner (IPP)

"Io sono amico di Carolina Kostner, le voglio bene e le sono affezionato, sto vivendo un dramma personale. Dopo la vittoria della Pellegrini a Pechino, la medaglia che mi ha dato più soddisfazione è stata quella di Carolina a Sochi". Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, in merito al deferimento della pattinatrice per omessa denuncia e favoreggiamento nella positività dell'ex fidanzato e marciatore Alex Schwazer.

Intervenuto al convegno 'Lotta al doping' il presidente del Coni ha espresso la sua vicinanza a Carolina Kostner. Per la pattinatrice, la Procura antidoping del Coni ha chiesto quattro anni e tre mesi di squalifica. "Sui giornali ci hanno fatto mazzo così - ha rilevato Malagò -. Mi hanno fatto un mazzo così. Ritengo la cosa non giusta. Chi è il legislatore? Fino a oggi chi è il modello di riferimento? La Wada. Fino al 31 dicembre 2014 il regolamento impone minimo quattro anni per questo tipo di reato, poi dal primo gennaio 2015 grazie anche alle norme adottate questo discorso si può dimezzare. Cosa può dire Malagò cittadino? Che non lo trovo giusto. Il presidente del Coni, invece, deve stare zitto. Qual è la colpa del Coni? Aver rispettato le leggi".

TAGS:
Carolina Kostner
Giovanni malagò
Caso Schwarser
Coni

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento