Pallanuoto, Europei 2014: l'Italia si arrende all'Ungheria

Il Settebello perde 8-7 in semifinale contro i padroni di casa: come le donne, ora dovrà lottare per il bronzo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

L'Italia si arrende all'Ungheria. Nella semifinale degli Europei, in una piscina Alfred Hajos di Budapest stracolma, gli azzurri di Sandro Campagna vengono sconfitti 8-7 dai padroni di casa e abbandonano le speranze di conseguire il quarto oro continentale della propria storia. Il Settebello, che esce comunque a testa alta contro i campioni del mondo, dovrà vedersela domenica contro la perdente di Serbia-Montenegro: sarà lotta per il bronzo.

E' una prodezza a un minuto dalla fine di Denes Varga, miglior giocatore della stagione pallanuotistica 2013, a condannare un ottimo Settebello alla sconfitta. I ragazzi di Campagna, comunque encomiabili per abnegazione e coraggio contro i più esperti rivali, pagano però un avvio a rilento (3-1 per gli uomini di Tibor Benedek nel primo periodo). Poi è lotta senza quartiere per tre quarti, con gli azzurri che riescono per tre volte ad agguantare il pareggio ma alla fine devono alzare bandiera bianca di fronte alla prodezza del fuoriclasse ungherese. Il pareggio di Aicardi a due minuti dalla fine è infatti vanificato dall'8-7 che non lascia più spazio all'Italia per una rimonta.
Per il secondo Europeo di fila (ad Eindhoven due anni fa arrivò solo la medaglia di legno) l'Italia dice addio in semifinale alle speranze di titolo: domenica ci sarà una battaglia 'balcanica' per il bronzo.

TAGS:
Pallanuoto
Italia
Ungheria
Europei

I VOSTRI COMMENTI

Stefano Ballerini - 25/07/14

Comunque ...pur con rammarico...altissimo onore delle armi

segnala un abuso