Tour, Aru e la bronchite: "Ho avuto problemi, 5° posto non è da buttare"

Il sardo è scivolato al quinto posto nella generale dopo la tappa dell'Izoard

  • A
  • A
  • A

Il podio praticamente è sfumato. Fabio Aru è arrivato in cima all'Izoard 1'02" dopo Froome e Bardet, un minuto dopo Uran, 50 secondi dopo Landa. Difficoltà causate da un principio di bronchite: le prime avvisaglie già sul Galibier. Ora il sardo è quinto nella generale, guidata da Froome che ha 23" su Bardet, 29" su Uran e 1'36" su Landa. Aru è a 1'55". Sabato la crono di Marsiglia, che deciderà il Tour, con Froome ultra favorito e Uran rivale più pericoloso. Per il campione italiano, invece, si spengono i sogni di podio: non sarà nei primi tre sugli Champs Elysée.

"I problemi fisici fanno parte dello sport, vanno accettati". Il principio di bronchite non ha aiutato, ma la brillantezza generale è venuta meno. "Il quinto posto non è da buttare, anche se volevo e vorrei di più da questo Tour de France - ha proseguito il capitano dell'Astana - Nonostante la delusione dobbiamo essere soddisfatti del lavoro svolto nei mesi scorsi, non era facile tornare subito così forte dopo l'infortunio. Ho dato il massimo ma non era facile oggi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments