Giro d'Italia 2019: Ewan batte in volata Démare. Viviani arriva quarto e si ritira

Secondo successo per l'australiano che si impone sul francese. Il campione nazionale, ancora a secco, annuncia il ritiro dalla corsa. Conti resta in maglia rosa

Caleb Ewan vince l'undicesima tappa del Giro d'Italia, la Carpi-Novi Ligure (221 km) dedicata al ricordo di Fausto Coppi, a 100 anni dalla sua nascita. Il velocista australiano della Lotto Soudal batte in volata il francese Arnaud Démare (Groupama-FDJ). Arriva terzo il tedesco Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe), davanti a Elia Viviani, che dopo la gara annuncia l'addio al Giro. Valerio Conti rimane in maglia rosa.

Giro d'Italia 2019: Ewan trionfa in volata davanti a Démare

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22

Non può che terminare in volata la frazione Carpi-Novi Ligure, 221 km totalmente pianeggianti. Una tappa che accompagna la carovana rosa alle montagne, che saranno assolute protagoniste fino a Verona. Ad aggiudicarsi l'undicesimo appuntamento è Caleb Ewan, al secondo successo in questa edizione dopo quello di Pesaro. L'australiano la spunta nella battaglia tra velocisti, battendo il francese Arnaud Démare (Groupama-FDJ) e Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe). Il tedesco, che disputa la volata nonostante la caduta della decima tappa, perde la maglia ciclamino in favore di Démare, che adesso guida la classifica dei velocisti con 194 punti. Resta a bocca asciutta ancora una volta Elia Viviani (Deceuninck-QuickStep), che non riesce a trovare la ruota giusta e parte quando i primi tre sono ormai troppo lontani. È un Giro stregato per il campione nazionale, che infatti, sconfortato, annuncia il suo ritiro dalla corsa subito dopo la fine della tappa.

La frazione è stata contrassegnata sin dall'inizio da un tentativo di fuga di tre italiani, Marco Frapporti (più di 800 km da battistrada in questa edizione), Mirco Maestri e Damiano Cima, ripresi a 25 km dal traguardo dal gruppo. Il Giro ha attraversato l'Emilia ed è arrivato in Piemonte. Si trattava della penultima occasione per i velocisti: da domani, giovedì 23 maggio, la carovana rosa affronterà cinque tappe di montagna consecutive ed entrerà nel vivo. L'undicesima frazione è stata un antipasto prima dell'abbuffata di salite leggendarie. Non poteva che essere così, con il traguardo fissato in provincia di Alessandria, a 20 km dalla casa di Fausto Coppi, esattamente 100 anni dopo la nascita del Campionissimo.

TAGS:
Ciclismo
Giro d'italia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X