Giro d'Italia: Visconti eroe sul Galibier sotto la neve

Nibali sempre in rosa: prova un allungo, ma i big arrivano tutti insieme

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Visconti, ANSA

Nonostante la neve, si è arrivati sul Galibier (traguardo anticipato di 4 km) e l'eroe è stato Giovanni Visconti. L'azzurro della Movistar ha vinto la 15.esima tappa del Giro d'Italia, quella dedicata a Marco Pantani, grazie a una fuga da lontano e a una splendida difesa sulla salita finale. Nibali, arrivato a 50" dal vincitore, ha mantenuto saldamente sulle sue spalle la maglia rosa e ha provato anche un allungo nel finale. 

Nel giorno del ricordo di Marco Pantani ha vinto Giovanni Visconti che è nato lo stesso giorno (13 gennaio) del Pirata. Un segno del destino e il corridore della Movistar dopo l'arrivo a braccia alzate ha detto: "Marco mi ha dato una mano da lassù". E il tre volte campione italiano non poteva chiedere niente di meglio per la sua prima vittoria al Giro d'Italia. Ha dovuto aspettare tanti anni, nel 2005 il suo passaggio ai professionisti, ma ne è valsa la pena. 

Visconti è scattato a 89 km dal traguardo e ha proseguito fino ad arrivare a braccia alzate, staccando metro dopo metro i cinque compagni di fuga. Ottima la difesa sul Galibier, nonostante una fitta nevicata, dove si sono visti pochi scatti degli uomini di classifica. Nibali ha provato a fare il vuoto, ma non ci è riuscito e ha concluso al fianco di Evans e compagnia bella. La maglia rosa ha dimostrato, però, di essere sempre più padrona della corsa. 

LA CLASSIFICA GENERALE 

TAGS:
GIRO D'ITALIA
NIBALI
GALIBIER
MAGLIA ROSA
VISCONTI

I VOSTRI COMMENTI

Spike_Dud90 - 19/05/13

Sono davvero contento per Visconti, dopo tutto quello che ha dovuto passare da un anno a questa parte, se la merita una vittoria del genere.

segnala un abuso