Tesserino di Pantani in vendita su eBay, ira della madre

Tonina accusa un "amico di squadra": "All'asta anche alcune maglie di Marco"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

A dieci anni dalla morte, Marco Pantani è sempre nei cuori degli italiani. Qualcuno però ha deciso di guadagnare sulla passione dei tifosi per il Pirata. E così su eBay è stato messo in vendita il tesserino della Federazione ciclistica italiana appartenuto proprio a Pantani. Base d'asta 1.500 euro. Indignata la mamma di Marco, che punta il dito contro un ex compagno di squadra: "Chi l'ha fatto si deve vergognare".

Secondo Tonina, il responsabile dell'oltraggio è da cercare tra gli "amici di squadra" del figlio. Oltre alla licenza dell'Unione ciclistica internazionale del 1997, lo stesso venditore di eBay ha messo infatti all'asta anche diverse maglie della Mercatone Uno indossate sempre dal Pirata.

"Se le maglie gliele aveva regalate Marco, ci faccia quello che vuole - ha scritto Tonina sul suo profilo Facebook -, ma un documento privato no: Marco non glielo avrebbe mai dato, quindi ricorrerò ad un avvocato per sapere dove l'ha preso". "Quando gli ho detto che si deve vergognare - ha raccontato ancora la madre del 'Pirata' -, lui mi ha risposto che '1.500 euro gli fanno comodo' e che altre cose 'gli scivolano addosso': ma che amici aveva mio figlio? Che tristezza". E intanto sui social network sono tanti i messaggi di solidarietà arrivati a Tonina dopo lo sfogo su Facebook. Nessuno tocchi il Pirata. 

TAGS:
Ciclismo
Marco pantani
Tesserino
Ebay

I VOSTRI COMMENTI

MARALE2007 - 15/05/14

mube70
è bello far male a gratis vero?

segnala un abuso

andi.doria - 15/05/14

Mube70
A quello già detto dalla Signora Tonina...aggiungo: anche tu ti dovresti vergognare a fare certe affermazioni.

segnala un abuso

lucapitom - 15/05/14

- continua -secondo perchè da vivo marco nessuno l'ha mai difeso. terzo perche dopo la tragica morte i dubbi su cosa sia successo sono piu che legittimi (vedi verbali polizia e cronaca) quarto perche dopo che muore un figlio, in quella maniera e dopo mesdi scopri che il cuore, non un tesserino, è stato portato a casa da una persona.... bhe scusa ma il minimo che possa fare è criticare il gesto

segnala un abuso

lucapitom - 15/05/14

x mube 70
prima di parlare informati correttamente dei fatti....
posso capire che a uno possa piacere o meno uno sport o uno sportivo...
sfido chiunque a non deplorare un gesto tale. se non è speculazione questa....
poi a par mio ha tutto il diritto la sig.ra Tonina di alzare la voce per difendere suo figlio; primo perchè è appunto suo figlio, - continua.

segnala un abuso

mube70 - 15/05/14

ricordo alla signora Tonina che quando il suo Marco se n'è andato , e tutti sapevano nell'ambiente e non i problemi che aveva Marco, lei era in crociera invece di stargli vicino, prima di criticare gli altri si faccia un bel esame di coscienza sarebbe meglio.....

segnala un abuso