Ciclismo: sorpresa Terpstra, sua la Parigi-Roubaix

L'olandese della Omega Pharma-Quick Step piazza la stoccata decisiva a 6 km dal traguardo. Sul podio Degenkolb e Cancellara

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

La corsa, foto IPP

Ti aspetti Cancellara, Sagan e Boonen, e sbuca Niki Terpstra. E' l'olandese dello squadrone Omega Pharma-Quick Step a vincere la Parigi-Roubaix 2014, la classica del nord sul pavè, con uno scatto decisivo a 6 chilometri dal traguardo che ha lasciato di stucco gli altri avversari nel gruppetto dei big in testa alla corsa. Sul podio il tedesco Degenkolb, secondo, e Fabian Cancellara, terzo dopo il successo al Fiandre di domenica scorsa.

La 112esima Parigi-Roubaix, 257 km d'inferno da Compiegne al velodromo di Roubaix con in mezzo tratti mitici di pavè come la Foresta di Arenberg, Mons en Pevel e Carrefour de l'Arbre, esplode negli ultimi 15 km, proprio all'uscita dal Carrefour de l'Arbre, l'ultima sezione impegnativa. Davanti c'è un quintetto con Peter Sagan, Fabian Cancellara, John Degenkolb, Sepp Vanmarcke e Zdenek Stybar mentre dietro rincorre un gruppo che comprende Tom Boonen e Bradley Wiggins. I battistrada però si guardano mentre dietro vanno forte e chiudono il buco: a 8km dal traguardo i migliori sono tutti assieme pronti a giocarsi la classicissima. E invece, in contropiede, scatta Niki Terpstra, olandese gregario di Tom Boonen e Zdenek Stybar nella Omega Pharma-Quick Step. Terpstra prende subito vantaggio mentre dietro non c'è accordo e in più Boonen e Stynar rompono i cambi per impedire la rimonta. L'olandese si fa a tutta gli ultimi km, entra da solo nel velodromo di Roubaix e taglia il traguardo in solitaria con le braccia al cielo. A una ventina di secondi arrivano gli altri, col tedesco John Degenkolb (Giant Shimano) che brucia allo sprint Fabian Cancellara (Trek) per la piazza d'onore. Peter Sagan (Cannondale) chiude quinto mentre la coppia del Team Sky, Geraint Thomas e Bradley Wiggins, chiude al settimo e al nono posto. Niki Terpstra, 29enne vincitore quest'anno del Tour del Qatar, succede nell'albo d'oro a Fabian Cancellara e riporta il successo in olanda dopo il successo di Servais Knaven nel 2001.

TAGS:
Ciclismo
Parigi roubaix

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento