Tirreno-Adriatico 2014: domina l'Omega-Quick Step di Cavendish

Secondo posto per la Orica, terzo per la Movistar. Quarta la Tinkoff-Saxo di Contador davanti alla Cannondale di Basso

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Omega Team, AFP

Come da pronostico, è la Omega-Quick Step di Mark Cavendish a vincere la cronosquadre di apertura della Tirreno-Adriatico 2014 sul velocissimo tracciato di 18,5 km da Donoratico a San Vincenzo. La formazione belga chiude in 20'13" alla media di 54,905 km/h davanti alla Orica GreenEDGE (20'24") e alla Movistar (20'31"). Quarta piazza per la Tinkoff-Saxo di Contador, che ha chiuso 2" meglio della Cannondale di Ivan Basso. Grandissima prova per la Omega-Quick Step con i campioni del mondo in carica di questa specialità Rigoberto Uran, Michal Kwiatkowski, Tony Martin, Alessandro Petacchi, Wouter Poels, Mark Renshaw e Matteo Trentin a spingere l'arrivo sulla linea bianca di Mark Cavendish, che dunque è il primo leader della corsa e indosserà domani la maglia azzurra. In ottica classifica finale si mette quindi già bene la corsa per Kwiatkowski e Uran, scalatori del team belga; anche se Nairo Quintana e Alberto Contador hanno limitato i danni perdendo soltanto una manciata di secondi. Ottima prova anche per la Cannondale con Basso che conserva intatte tutte le sue chances di vittoria sul traguardo finale di San Benedetto del Tronto. Domani seconda tappa da 166 km con partenza da San Vincenzo e arrivo a Cascina con tre Gpm piuttosto agevoli nella prima parte di giornata e un finale completamente piatto che potrebbe essere il giusto scenario per un arrivo in volata.

TAGS:
Tirreno Adriatico 2014
Omega quick step
Cavendish

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento