Vuelta 2013: Horner show, tappa e maglia

Alle spalle dello statunitense arriva uno straordinario Nibali. Poco più indietro Basso

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Dopo le fatiche della salita finale nella tappa di domenica, si continua a salire su un percorso durissimo che culmina con due ascese nella parte conclusiva della corsa. E' una delle giornate più attese della Vuelta e molti dei big mandano alcuni compagni in fuga fin dai primi chilometri. Dal gruppo maglia rossa attacca un plotoncino formato da 10 corridori: tra questi anche Diego Ulissi della Lampre e Maciej Paterski, compagno di squadra di Ivan Basso alla Cannondale.

La corsa entra nel vivo sull'ultima ascesa, l'Alto de Hazallanas, con la strada che sale su pendenze che arrivano fino al 18%. I fuggitivi vengono ripresi e al comando resta una gruppetto formato da 10 corridori: tra questi anche Vincenzo Nibali e Ivan Basso.
Il primo attacco è quello del veterano Chris Horner (quasi 42enne) che guadagna subito metri preziosi sul plotoncino degli italiani formato anche da Thibaut Pinot, Alejandro Valverde e Joaquim Rodriguez. A 2 chilometri dall'arrivo si assiste allo scatto di Nibali con il siciliano che parte in progressione staccando tutti e lanciandosi alle spalle di Horner.
Ma lo statunitense è un treno e conquista la seconda vittoria di tappa e la maglia rossa staccando Nibali, secondo al traguardo, a 48 secondi. Ad oltre un minuto, invece, arriva il gruppetto con Basso, Valverde, Pinot e Rodriguez. In classifica generale è Horner a comandare con 44" di vantaggio su Nibali e 53" su Roche.

TAGS:
Vuelta
Ciclismo
Horner
Nibali

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento