TOUR DE FRANCE

Froome mette il suo sigillo, Quintana vince ad Annecy

Il colombiano si impone nella 20.a tappa, l'inglese fa sua la Grande Boucle numero 100

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Froome sul podio (Reuters)

Nairo Quintana e Chris Froome sono stati i grandi protagonisti della ventesima tappa del 100° Tour de France. Il colombiano della Movistar si è imposto lungo i 125 chilometri da Annecy ad Annecy Semnoz, tagliando il traguardo in solitario. L'inglese del team Sky, invece, ha messo al sicuro il suo trionfo con il terzo posto alle spalle di Joaquin Rodriguez. Adesso tra lui e l'incoronazione c'è solo la passerella sugli Champs Elysee a Parigi.

Quintana si è imposto con un'azione decisiva nell'ultimo chilometro della salita conclusiva. Colpo triplo per Quintana che, oltre alla tappa, conquista anche la maglia a pois di miglior scalatore e la maglia bianca di miglior giovane. Sul traguardo secondo a 18" Joaquin Rodriguez mentre a 29" terza è la maglia gialla Chris Froome, che è il re del Tour 2013. Batosta per Alberto Contador: lo spagnolo della Saxo-Tinkoff perde oltre 2 minuti (2'28") e scivola giù dal podio, in favore di Quintana, secondo, e Rodriguez, terzo. La tappa, l'ultima frazione con cinque colli e l'arrivo in salita da Annecy-Semnoz, ha visto una lunga fuga solitaria di 42enne Jens Voigt, tedesco della Radioschack, inseguito da diversi altri attaccanti tra cui Philippe Gilbert, Teejay Van Garderen e Pierre Rolland. Sullo strappo conclusivo, a circa 8 chilometri dal traguardo, Valverde è scattato ponendo fine all'azione degli attaccanti e poi sono entrati in azione i big. Nel finale Froome ha provato ad andare a vincere la tappa ma dopo un primo scatto si è arreso è poi riuscito a chiudere su Quintana, protagonista di un successo meritato. La classifica generale vede Froome in testa con 5'05" su Quintana, 5'47" su Rodriguez, 7'10" su Contador e 8'10" su Kreuziger.

"Provo una enorme felicità - ha dichiarato Quintana, 23enne colombiano che ha cominciato ad andare in bici da ragazzino, per recarsi a scuola a oltre 30 km da casa - . Per questa vittoria devo ringraziare i miei compagni e il direttore della mia squadra. Voglio dedicare questa vittoria alla mia famiglia, ai miei amici, a tutta la Colombia. La vittoria l'abbiamo cercata e programmata, e tutto è andato bene come avevamo previsto".

TAGS:
Ciclismo
Tour de France
Quintana
Froome

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento