Atletica, Usain Bolt: "Mi ritiro nel 2017"

Lo sprinter giamaicano: "Non mi convinceranno a continuare, prima però voglio scendere sotto il muro dei 19 secondi nei 200 metri"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bolt - IPP

Ancora due anni da protagonista, dopodiché uno dei più grandi sprinter della storia si ritirerà dalla scena. Usain Bolt ha infatti annunciato che si fermerà dopo l'Olimpiade del 2016: "Mi hanno convinto a rimanere un altro anno, ma non mi convinceranno a disputarne di più – ha detto il giamaicano –. Mi fermerò sicuramente nel 2017". Prima, però, proverà a migliorare il record sui 200: "Voglio scendere sotto il muro dei 19 secondi".

Dopo una stagione complicata, Usain Bolt è pronto a riprendersi il trono: "Gatlin? Dal modo in cui si parlava di lui, sembrava che io mi fossi già ritirato. Wow, sto fuori una stagione ed è già come se non ci fossi più. Lui ha fatto un buon lavoro, ha mantenuto la competizione interessante. Ha fatto in modo che la gente continuasse a desiderare di vederci competere. A me sta bene, cerco sempre un po' di concorrenza".

Il pluri-olimpionico inaugurerà la sua stagione al Camperdown Classic, la gara che si svolgerà sabato prossimo a Kingston (Giamaica). Bolt gareggerà nei 400 ma le priorità restano ovviamente i 100 e 200, che proverà a conquistare ai Mondiali di Pechino in programma il prossimo agosto. L'obiettivo, prima del ritiro nel 2017, è chiaro nella sua mente: "Voglio scendere sotto il muro dei 19 secondi (nei 200 metri, ndr), voglio riuscirci prima di ritirarmi, per questo sto spingendo al massimo. Voglio guadagnarmi altri titoli. Quando fai grandi cose, la gente dice che sei tra i più grandi. Tutto ciò che puoi fare è continuare a fare sempre di più per alimentare la tua grandezza, fino al momento in cui lascerai lo sport".

TAGS:
Altrisport
Atletica
Usain bolt
Giamaica

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento