Calcaterra, una Maratona non basta: la corre due volte

L'impresa del tassista di Roma, campione del mondo della 100 chilometri: "Ho fatto fatica, ma ce l'ho fatta"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Calcaterra, una Maratona non basta: la corre due volte

Voleva fare l'impresa e nonostante un piccolo "inconveniente", c'è riuscito. Il 42enne tassista romano Giorgio Calcaterra, tre volte campione del mondo della 100 km, aveva programmato di correre oggi per due volte consecutive la 21/a Maratona di Roma e ce l'ha fatta, anche se dopo aver tagliato il traguardo al nono posto assoluto, in 2 ore 34'26'', è stato costretto al controllo anti-doping.

Dopo oltre un'ora, concluse tutte le pratiche, l'atleta è ripartito raggiungendo l'ultimo atleta della maratona intorno al 40.mo chilometro e incitandolo a concludere la sua fatica, camminando con lui.
"Ho faticato non poco per raggiungere l'ultimo, ma ho voluto così festeggiare e onorare anche chi corre senza l'obbiettivo della vittoria - ha detto Calcaterra alla fine -. E' stata un'emozione straordinaria accompagnare questo maratoneta che ha 70 anni e ha compiuto un'impresa a correre i 42,195 km. Maratona di Roma si è confermata anche quest'anno un evento bellissimo".

L'atleta che ha tagliato il traguardo per ultimo in assoluto, assieme a Calcaterra, si chiama Eligio Lomuscio, 70enne di Barletta, che fa parte del gruppo dei 'senatori', cioè coloro che hanno corso tutte le edizioni della Maratona di Roma. Il suo crono finale e' stato di 7h08'55''.

TAGS:
Altri sport
Atletica

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X