La Federnuoto squalifica Malagò: 16 mesi!

Il presidente del Coni giudicato dalla Disciplinare della Fin: "E' il trionfo dell'illogicità"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Malagò, IPP

Sedici mesi di squalifica al tesserato della Federnuoto, in quanto numero 1 della Canottieri Aniene, nonché presidente del Coni, Giovanni Malagò: è questa la sentenza della Commissione Disciplinare della Fin nel procedimento a carico del capo dello sport italiano per alcune sue frasi su presunte ''doppie fatturazioni'' della federazione. Una sentenza shock, che arriva in un momento difficile, vedi Figc e il caso Tavecchio. E adesso che cosa accadrà?

Malagò è stato squalificato per dichiarazione lesive della reputazione del presidente della Fin, Paolo Barelli, denunciato dal Coni per doppia fatturazione. A Malagò è anche imputata la slealtà sportiva. La sentenza comporta per Giovanni Malagò la sospensione di 16 mesi da ''ogni attività sociale e federale''.

MALAGO': "TRIONFO DELL'ILLOGICITA'"

"E' il trionfo dell'illogicità. Mi è stato attribuito un fatto inesistente e per questo sono stato condannato. Disconosciuta la Giunta che aveva indicato nel Collegio di Garanzia l'autorità a cui richiedere un parere''. E' la dichiarazione all'Ansa dal presidente del Coni, Malagò, dopo la sanzione infittagli dalla Disciplinare della Fin.
''La decisione - aggiunge- conferma ancora una volta che è stato necessario riformare il codice della giustizia sportiva perché questo fosse realmente rispettoso di quei principi che regolano l'ordinamento dello sport''. Malagò sottolinea poi che ''non a caso su 75 componenti, l'unico voto contrario in Consiglio Nazionale su questa delibera è stato del presidente della Federazione italiana nuoto''.
''La cosa più sorprendente tuttavia è che la commissione disciplinare della Fin, assumendosene la responsabilità, abbia disconosciuto una recente decisione dell'intera Giunta Nazionale del Coni che aveva indicato nel Collegio di Garanzia dello Sport, che è la "Cassazione dello Sport", l'autorità massima alla quale richiedere un parere. Parere che esplicitamente - conclude - escludeva la titolarità in capo alla Commissione Disciplinare della Federazione Italiana Nuoto".

TAGS:
Altrisport
Nuoto
Coni
Malagò

I VOSTRI COMMENTI

womxxx - 29/09/14

un fatto inesistente... trionfo dell'illogicità bla bla bla giustizia a orologeria bla bla bla sono vittima di un complotto bla bla bla i poteri forti... e intanto sempre saldato sulla poltrona a secchiate di euro al mese

segnala un abuso

rosicateineterno - 29/09/14

W l'ItaGGGlia..... Andiamo avanti a tenerci stretti questi personaggi e farli passare di poltrona in poltrona. Adesso poi abbiamo avuto la grande svolta (?) nel calcio con la qualità e la classe di Tavecchio. Siamo un esempio per tutto il Mondo!!!....da non imitare e da cui stare alla larga....

segnala un abuso

iononsonoprescritto - 29/09/14

vai lotito!!! c'è un'altra presidenza disponibile, cosa aspetti?!?

segnala un abuso