Scherma, Mondiali Kazan: Fiamingo show, la spada torna d'oro

Nell'individuale femminile l'Italia sale sul tetto del mondo vent'anni dopo il trionfo di Laura Chiesa. Nel maschile, bronzo per Enrico Garozzo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

La spada femminile azzurra torna sul tetto del mondo. I riflettori sotto tutti per Rossella Fiamingo che, vent'anni dopo il trionfo di Laura Chiesa ad Atene '94, conquista la medaglia d'oro nella prova individuale dei Mondiali di scherma di Kazan: la siciliana, alla prima affermazione iridata in carriera, supera in finale 15-11 la tedesca Britta Heidemann. Nel maschile, bronzo per Enrico Garozzo, ko in semifinale col coreano Sangyoung Park.

Catanese, 23 anni compiuti da pochi giorni: Rossella Fiamingo supera a pieni voti quello che potrebbe essere considerato il suo esame di maturità. Per lei una giornata da incorniciare, col successo 13-12 alla priorità contro l'olimpionica ucraina Jana Shemyakina in semifinale e la rimonta da 5-7 nella finalissima contro l'esperta Heidemann, oro alle Olimpiadi di Pechino 2008 e vice campionessa mondiale in carica.

Rammarico invece per un altro giovane catenese, Enrico Garozzo, che si arrende ad un passo dalla finale contro il sudcoreano Park, che già lo aveva battuto quest'anno all'ultima stoccata nella finale del Gran Prix di Doha: Park è stato poi sconfitto a sua volta in finale dal francese Robeiri. Gli altri azzurri si arrendono fin dalle prime fasi del mattino: a fare più strada è Paolo Pizzo, out agli ottavi per 15-8 con l’ucraino Nikishin.

TAGS:
Altrisport
Scherma
Italia
Fiamingo
Spada
Garozzo

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento