Scherma, Europei Strasburgo: Italia, sciabola d'oro

In finale il quartetto Occhiuzzi-Samele-Berrè-Miracco batte 45-44 la Russia; gli azzurri vincono il medagliere con 4 ori, 3 argenti e 3 bronzi

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Diego Occhiuzzi in azione, foto Afp

Finisce in maniera trionfale l'avventura dell'Italia agli Europei di scherma di Strasburgo. La squadra azzurra di sciabola maschile, composta da Diego Occhiuzzi, Luigi Samele, Enrico Berrè e Luigi Miracco, ha vinto la medaglia d'oro battendo 45-44 la Russia al termine di una finale palpitante. Grazie a questo successo, l'Italia si aggiudica il medagliere della manifestazione con un bottino di 4 ori, 3 argenti e 3 bronzi.

Contro la Russia la stoccata decisiva arriva da Luigi Samele che, contro Vasily Reshetnikov, conquista il punto decisivo che fa volare la sciabola italiana sul tetto d'Europa.
Un trionfo meritato, arrivato al termine di una sfida durante la quale l'Italia è stata quasi sempre avanti. Lo stesso Samele era stato l'assoluto protagonista del quarto di finale contro i padroni di casa della Francia: ultimo degli azzurri a salire in pedana, era stato capace di recuperare un passivo di 39-42.
Entusiasmante anche la semifinale contro la Germania: in svantaggio 44-41 contro l'ultimo frazionista tedesco Richard Huebers, Samele ha avuto il sangue freddo di rimontare fino al 44-44 e poi di piazzare la stoccata vincente.

TAGS:
Scherma
Italia
Russia
Europei
Sciabola

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento