Ippica: due italiani al Royal Ascot

Alessandro Botti e Lanfranco Dettori protagonisti nel pomeriggio inglese

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

CARLO PELLEGATTI

Ippica: due italiani al Royal Ascot

Lo Sceicco Al Thani ha acquistato il purosangue di 2 anni Superale, allenato a Chantilly dall'allenatore italiano Alessandro Botti e di proprietà dello stesso Botti, in società con l'avvocato romano Ferdinando Fratini. Ovvia riservatezza circa la cifra di vendita, ma è stata considerata "irrifiutabile". Facile intuire si tratti di qualche centinaia di migliaia di euro. E' stato un colpo di fulmine per lo sceicco del Qatar, che corre con i colori della Al Shaqab Racing. Superale infatti ha debuttato solo l'8 maggio nel Prix de Nouveautes, la corsa più importante dell'ippodromo parigino di Longchamp per i debuttanti di due anni. Il figlio di Elusive City ha polverizzato il record della pista per i due anni, sui 1000 metri, con frazioni impressionanti, imponendosi sui rappresentanti delle più prestigiose scuderie francesi, con un distacco di cinque lunghezze.Il cavallo rimane in allenamento da Alessandro Botti. Dopo una corsa di preparazione, ancora in Francia, niente Papin o Morny, ma, se il cavallo confermerà la sua classe, l'obiettivo è il Royal Ascot, con in sella il fantino di scuderia, Lanfranco "Frankye" Dettori, per un pomeriggio inglese che si potrebbe colorarsi di biancorossoverde.

Lo sceicco Al Thani, come tradizione, intanto ha già riservato una parte della tribuna di Ascot, per la famiglia ed i suoi ospiti. Ah, dimenticavamo un "piccolo" particolare. Superale è stato acquistato, lo scorso mese di agosto, alle aste di Deauville per... 14 mila euro!

TAGS:
Ippica
Dettori
Superale
Royal Ascot

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento