Nfl: i Chiefs schiantano i Patriots

Nel Monday Night Kansas City batte New England con un netto 41-14. Brady preoccupato: "Così non va"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Tom Brady sconsolato, foto Afp

Nel Monday Night della quarta settimana di Nfl i Kansas City Chiefs si sbarazzano per 41-14 dei New England Patriots. All'Arrowhead Stadium è decisivo il ritorno in campo del running back Jamaal Charles, che dopo aver saltato la vittoria di Miami di settimana scorsa per un problema al ginocchio firma tre touchdown decisivi per il successo. Seconda sconfitta della stagione per Tom Brady e compagni, una delle più pesanti della gestione Belichick.

Charles sfrutta la buona prestazione di Alex Smith, che offre una prestazione concreta e lancia per 248 yards, marchiando a fuoco il successo dei Chiefs. Serata nera per Brady, che nel finale viene anche sostituito dal rookie Jimmy Garoppolo: "Abbiamo giocato malissimo - le parole del quarterback -, dobbiamo smetterla di giocare in questo modo, così non va. Bisogna capire cosa sbagliamo e migliorare". A partire dalla sfida interna di settimana prossima contro Cincinnati.

TAGS:
Nfl
Chiefs
Patriots

I VOSTRI COMMENTI

carloart - 30/09/14

@zenoonez
Siamo in sintonia totale... e quindi torniamo alla domanda iniziale: ma perché ha mandato via un QB del calibro di Alex Smith? Ma davvero è stato (come si vocifera) perché era un uomo della gestione precedente e non lo aveva scelto lui? Possibile che un coach, seppur dal caratterino non facile, sia così tanto pieno di sé da supporre che un giocatore sia migliore degli altri solo perché lo ha scelto lui? Bah...

segnala un abuso

zenoonez - 30/09/14

(segue) L'anno scorso in niners erano la squadra con più presenze in "red zone" e meno punti segnati... Una grande difesa l'anno scorso è servita ad andare avanti nei playoff. Poi però arriva una squadra altrettanto forte in difesa (Seattle) e se non hai un QB preciso ed incisivo te ne torni a casa.

segnala un abuso

zenoonez - 30/09/14

@ carloart: mi trovi assolutamente d'accordo. La scena degli schemi sul polsino mi sa davvero imbarazzante per quello che dovrebbe essere il leader di una squadra che ha fatto la storia della NFL. Kaepernick ha indubbiamente grandi doti di runner, che spesso si rivelano risolutive in situazioni delicate. Però al tempo è assai lacunoso in fase di lancio, e non siamo nel college footbal...

segnala un abuso

carloart - 30/09/14

(segue)
E meno male che la difesa ha tenuto a ZERO l'attacco degli Eagles (21 punti per Philadelphia, un TD su ritorno di intercetto, uno su punt bloccato e uno su punt return per il 26 a 21 finale), altrimenti sarebbe arrivata la terza sconfitta su 4 gare, un po' troppo per chi dice apertamente di puntare al Vince Lombardi Trophy

segnala un abuso

carloart - 30/09/14

@zenoonez
Non solo: spesso le scelte offensive appaiono incomprensibili, ed inoltre mi sembra che manchi anche la leadership (problema che con Smith non c'era): domenica mi dava lo sconforto vedere il QB di quella che è stata la più continua (se non la più forte, anche se non ha vinto mai) squadra NFL dell'iltimo triennio continuare a guardare lo script dei giochi nel polsino ANCHE A META' DEL QUARTO QUARTO!!!

segnala un abuso

zenoonez - 30/09/14

@ carloart: da osservatore neutrale ho effettivamente anche io la sensazione che molte volte Kaepernick improvvisi e lanci un po' a casaccio, e che solo grazie alla bravura dei ricevitori - vedi TD pass a Johnson - i niners mettano punti a referto

segnala un abuso

carloart - 30/09/14

Da tifoso dei Niners continuo a chiedermi: ma perché Harbaugh ha ceduto Smith per tenere Kapernick???
Domenica sera ho visto in streaming (ebbene si, alla fine ho dovuto sborsare 149 dollari alla NFL perchè in Italia nessuno mi fa vedere le partite, snort...) Niners - Eagle, e sinceramente la prestazione del 7 rosso è stata un pianto, nonostante la vittoria.
E invece a Kansas City il buon vecchio Alex...

segnala un abuso