World Cup 2015, l'Italia annienta la Russia

Gli azzurri battono i campioni europei con un secco 3-0: Zaytsev il vero zar con 20 punti a referto

Foto Facebook Federvolley

L'Italvolley si prende la rivincita degli Europei 2013 battendo con un secco 3-0 i campioni continentali della Russia. Nel terz'ultimo incontro di World Cup gli azzurri di Blengini giocano la miglior pallavolo vista durante il torneo e con il solito Zaytsev protagonista (20 punti) proseguono la marcia verso Rio 2016. Per centrare l'obiettivo qualificazione ai giochi olimpici restano ancora due partite da vincere: Argentina e, soprattutto, Polonia.

La vendetta di quel 3-1 che condannò la Nazionale di Berruto all’argento europeo si compie dunque a Tokyo, sede degli ultimi incontri di World Cup 2015. Qua l’Italia si esalta e offrendo una delle migliori prestazioni di squadra liquida in appena tre set la Russia campione in carica: 25-15; 26-24; 25-18 i parziali che, nel punteggio, sintetizzano al meglio lo supremazia dell’Ital Volley. Blengini si affida al consolidato sestetto con Giannelli in regia, Zaytsev opposto, Juantorena e Lanza in banda, capitan Buti e Piano al centro più Colaci libero: il primo break lo firma lo zar Zaytsev che, supportato dal compagno di squadro italo-cubano Juantorena, porta gli azzurri sul 10-7 prima di allungare fino al 17-11. Muserskiy sembra il solo a poter creare qualche pensiero all’Italia ma Alenko non trova altre soluzioni per il suo attacco e dopo appena 24’ la sua armata è già sotto 1-0. Più combattuto, e alla fine del risultato decisivo, il secondo set: l’Italia non riesce mai a scappare, Volvich pareggia i conti sul 23-23 murando Lanza, Zaytsev si guadagna il primo set point che poi vanifica in battuta, ma alla fine Juantorena e Giannelli mettono giù i due punti che valgono il 26-24 in 35’ di gioco.

Una cavalcata l’ultimo parziale dove al primo time out tecnico gli azzurri sono già avanti 8-5, quindi l’allungo fino al 16-10 e il controllo totale della situazione fino al punto decisivo messo giù da Lanza. Per l’Italia una prova maiuscola, impreziosita da sette punti in battuta: Mvp il solito Zaytsev, autore di 20 punti (10 per Juantorena, 7 Lanza, 6 Buti). Adesso la sfida all’Argentina dell’ex tecnico azzurro Julio Velasco prima del gran finale contro la Polonia, con il sestetto di Blengini che dovrà dare il meglio per centrare il vero obiettivo di questa World Cup: Rio 2016.

TAGS:
Volley
World cup
ItaliaRussia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X