Volley, Superlega: Trento-Civitanova 3-1, sorpasso in vetta

La Diatec batte la Lube e vola in testa al campionato. Tra le donne Casalmaggiore liquida Conegliano

Volley, Superlega: Trento-Civitanova 3-1, sorpasso in vetta

Cambio al vertice di Superlega dopo la decima giornata di campionato. A Trento la Diatec batte 3-1 Civitanova e si prende la testa del campionato scalzando proprio la Lube, alla prima sconfitta stagionale. Perde terreno anche Modena, battuta 3-1 a Molfetta; esordio vincente, invece, per Bernardi sulla panchina di Perugia (3-0 a Monza). Tra le donne va alla Pomì Casalmaggiore il big match contro Conegliano (3-1), stop Novara in casa con Firenze.

Dopo dieci giornate la Superlega parla trentino. È la Diatec di Lorenzetti, infatti, la nuova capolista del campionato di volley: al PalaTrento Giannelli e soci battono 3-1 (25-19, 23-25, 25-21, 25-20 i parziali) la Lube Civitanova di Blengini e sorpassano proprio i marchigiani al comando della classifica con una partita ancora da recuperare. Decisivi, nel quarto set, un attacco mancato di Cester e il muro di Nelli su Casadei che segnano il break decisivo per chiudere il match: bene Van Der Voorde (13) e Lanza (11), mentre nella Lube non bastano i Sokolov (15), Cester (13), Juantorena (10) e Stankovic (10).

Perde terreno Modena, che dopo l’inaspettata sconfitta al PalaPanini contro Monza perde 3-1 anche a Molfetta e scivola a -3 dalla vetta. Esordio vincente, invece, per Lorenzo Bernardi sulla panchina di Perugia: in Brianza Zaytsev (13) e soci non trovano resistenza alcuna con un 25-14 nel terzo parziale che non lascia spazio a interpretazioni. Chi non sa più vincere, invece, è Verona che getta al vento il tie break con Vibo Valentia, al terzo successo consecutivo, mentre Piacenza chiude in fretta il derby con Ravenna (3-0, 17 punti e 4 aces di Hernandez). Soffre Padova per avere la meglio sul fanalino Latina (3-2), cade Milano (3-0) in casa della neopromossa a Sora.

In campo femminile Casalmaggiore liquida Conegliano 3-1 (25-20, 25-23, 27-35, 30-28) e consolida il primato in vetta dopo cinque giornate di campionato: strepitosa la prova di Fabris che mette giù 31 punti e spinge la Pomì campione d'Europa al successo sulle ragazze tricolori allenate da Mazzanti. Resta in scia Scandicci, terza a -2 dalla vetta, grazie al successo per 3-1 sulla Saugella Monza, mentre Novara entra in crisi dopo il terzo stop di fila: al PalaIgor le azzurre di Fenoglio si bloccano nel quarto set contro Firenze e al tie break le toscane sfruttano al meglio Sorokaite (26) ed Enright (22) per portare a casa due punti d'oro per la classifica. A Bolzano, infine, lo spareggio salvezza contro il Club Italia: un 3-0 in appena 66' di gioco nonostante una buona Egonu (14).

TAGS:
Volley
Uomini
Donne
Volley maschile
Volley femminile
Modena
Monza
Molfetta
Modena monza volley
Molfetta modena volley

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X