Volley, SuperLega: Perugia autoritaria, Monza si arrende

La Sir Safety Conad si impone con un secco 3-0 sulla Gi Group e aggancia momentaneamente Modena al secondo posto

foto sirsafetyperugia.it

Nell'anticipo della 7a giornata della SuperLega maschile di volley, Perugia sconfigge con un netto 3-0 Monza col punteggio di 25-19, 35-33, 25-17. La Sir Safety Conad fatica solo nel secondo set, vinto al termine di una vera battaglia. Con questo successo gli umbri salgono momentaneamente al secondo posto della classifica con 15 punti e agganciano Modena. Perugia, alla quinta sconfitta in questo avvio di stagione, resta a quota 7.

Al PalaEvangelisti Perugia parte fortissimo: sempre in vantaggio sin dalle battute iniziali, i ragazzi di Daniel Castellani ottengono cinque palle-set e concretizzano la prima grazie ad un fallo di Rousseaux chiudendo sul 25-19. Secondo parziale decisamente più combattuto fin dall'inizio. La Gi Group ribatte colpo su colpo e confeziona 4 palle-set contro le 6 della Sir Safety che riesce a concretizzare l'ultimo con Atanasijevic (35-33 il punteggio).

Monza sembra reagire al contraccolpo psicologico e si porta anche sul +3 (9-12) nel terzo set. Perugia però non vuole farsi scappare l'opportunità di chiudere i conti velocemente e, dopo aver trovato un break sul 18-16, aumenta il gap fino al 25-17 conclusivo. A fine gara saranno 15 i punti per Perugia siglati da Aleksandar Atanasijevic, gli stessi di Renan Buiatti per Monza.

TAGS:
Volley
Superlega
PerugiaMonza

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X