Volley: super Sokolov trascina la Lube, duello infinito con Perugia

Nella 18.ma giornata di SuperLega, botta e risposta in vetta tra Perugia e Civitanova. Al netto 3-0 della capolista a Monza, i cucinieri rispondono vincendo a Trento

foto lubevolley.it

Prosegue il duello in vetta alla classifica di SuperLega tra Sir Perugia e Lube Civitanova. Vittoria facile dei perugini a Monza (3-0) nell’anticipo della 18esima giornata, invece i marchigiani si impongono contro la Diatec (3-1) grazie a super Sokolov (21 punti). Terzo posto solitario per Modena che supera Verona (3-0), mentre torna a vincere Milano (3-0 a Ravenna). In A1 femminile, vittorie per Conegliano e Novara.

SUPERLEGA - 18ª GIORNATA

Si preannuncia infinito il duello a distanza tra Sir Safety Conad Perugia e Lube Civitanova. Alla vittoria in tre set dei perugini a Monza (25-22, 25-18, 25-20 i parziali) nell’anticipo del sabato, i campioni d’Italia in carica rispondono con una vittoria pesante in trasferta contro la Diatec Trentino (25-13, 28-26, 20-25, 25-14). Nel remake della sfida scudetto della passata stagione, spicca la super prestazione offensiva di Sokolov autore di 21 punti con la Lube che porta altri tre giocatori in doppia cifra (Juantorena, Kovar e Cester), mentre ai padroni di casa non bastano i 17 di Kovacevic. Tra Modena e Verona a spuntarla sono gli emiliani in tre set (25-21, 25-20, 25-15) nonostante una prova al di sotto degli standard stagionali di Ngapeth e Urnaut. Grazie a questo successo l’Azimut consolida il terzo posto in classifica proprio a danno degli scaligeri. In chiave playoff, successo importante anche per Padova che supera in quattro set Sora (25-23, 30-28, 23-25, 25-21) grazie ai 21 punti di Randazzo. Torna al successo Milano che vince in tre set sul campo di Ravenna (25-21, 27-25, 25-20). A risollevare le sorti della Revivre, reduce da due sconfitte consecutive, i 17 punti di Cebulj, mentre si ferma a 13 il bottino di Abdel-Aziz. Si risolve invece al quinto il confronto tra Piacenza e Latina. Al termine di una maratona di oltre due ore, sono gli emiliani ad avere la meglio con Fei che conferma un ottimo momento di forma dall’alto dei suoi 25 punti. In coda alla classifica, vittoria importante di Vibo Valentia su Castellana Grotte al quinto set.

A1 FEMMINILE - 14ª GIORNATA

Continua a vincere la capolista Conegliano che liquida in tre set la Lardini Filottrano (25-19, 25-19, 28-26 i parziali). A fare la differenza, nel testa coda della 14esima giornata di A1 femminile, sono i 17 punti di Bricio nonostante una Lardini mai doma e tenuta in vita dai 20 punti di Mitchem. Vittoria in tre set anche per Novara che supera con il minimo sforzo Firenze (25-19, 25-16, 25-22). Sono i 20 punti di Enogu a regalare il successo alle piemontesi che continuano nel loro inseguimento alla vetta della classifica distante ancora tre lunghezze. Resiste il terzo posto di Scandicci, vittoriosa in quattro set contro Monza (16-25, 25-21, 25-23, 25-20), che risponde prontamente a Busto Arsizio. Nell’anticipo del sabato, le bustocche si erano infatti imposte su Modena con lo stesso risultato (25-18, 23-25, 25-18, 25-20) archiviando così lo scivolone in casa della Lardini della settimana scorsa. A trascinare Busto i 20 punti di Valentina Diouf e i 15 di Alessia Gennari. Quarta vittoria consecutiva in casa per Pesaro che batte Legnano in tre set (25-15, 25-21, 25-13) con le marchigiane che tornano ad affacciarsi in zona playoff grazie ai 17 punti di Bokan in una partita contraddistinta soprattutto dall’efficacia al servizio della MyCicero. Il tiebreak, infine, sorride alla Foppapedretti che sorprende Casalmaggiore davanti al proprio pubblico raggiungendo così Legnano a quota 11 punti.

TAGS:
Volley
Superlega
Perugia
Trento

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X