Volley, SuperLega: Perugia si ferma, Macerata in vetta

Dopo 9 vittorie consecutive la Sir Safety cade al PalaFontescodella al termine di una partita tiratissima: 3-1, Lube per ora prima in classifica

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Si ferma al PalaFontescodella la marcia di Perugia. La Sir Safety, dopo nove vittorie consecutive tra campionato e Champions, si arrende 3-1 contro Macerata nell'anticipo della nona giornata di SuperLega. Quattro set tiratissimi, con tanti errori ma anche molti scambi spettacolari: alla fine la Lube si impone 23-25, 25-23, 26-24, 27-25 e balza momentaneamente in vetta con 25 punti, a +1 su Modena impegnato domani a con Latina. Umbri fermi a 19.

In un PalaFontescodella tutto esaurito, il remake della finale Scudetto dello scorso anno non tradisce le attese. Il livello tecnico, a dire il vero, non è altissimo: tanti errori, complice anche la grande tensione e l'equilibrio che regalano comunque emozioni al pubblico. Sbaglia tanto la Lube nel primo parziale: si ritrova ad inseguire dal 10-16, torna in partita sino al 23-24 ma dopo aver annullato due palle set deve arrendersi. Macerata si scuote e nel secondo parte forte (10-4): stavolta è Perugia a tornare in gara fino al 24-23, ma poi costretta ad alzare bandiera bianca. Il terzo set è un braccio di ferro che mette in vetrina il meglio delle due squadre in quanto ad agonismo. Sembra fatta per la Lube avanti 24-22, ma Atanasijevic porta ai vantaggi il parziale chiuso però in favore dei campioni d'Italia dai muri di Baranowicz e Stankovic. Si gioca sul filo del punto a punto anche l'ultimo set, con la Sir Safety che ha la palla per portare la gara al quinto (24-25), ma subisce un parziale di 3-0, annulla la prima palla match ma non la seconda. Mvp dell'incontro è Giulio Sabbi, top scorer con 24 punti (58% in attacco, 2 muri).

TAGS:
Volley
Superlega
Macerata
Perugia

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento