Volley, Champions: Macerata e Piacenza, male la prima

La Lube perde al tie break sul campo del Fenerbahce, la Copra battuta 3-2 in casa dai rumeni della Tomis Costanta

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Volley, Champions: Macerata e Piacenza, male la prima

Doppia sconfitta per le italiane al debutto nella Champions di volley. La Lube Treia Macerata perde 3-2 a Istanbul contro il Fenerbahce (25-21, 28-30, 21-25, 25-23, 15-9 i parziali) mangiandosi le mani per avere gettato al vento una partita che sembrava vinta. Cade anche la Copra Ardelia Piacenza che al PalaBanca, davanti ai suoi tifosi, rimedia una sconfitta al tie break contro i rumeni della Tomis Costanta (16-25, 25-22, 27-25, 22-25, 15-12).

Fenerbahce-Macerata 3-2
Arriva in Champions League la prima sconfitta stagionale dei campioni d’Italia della Lube Treia che, dopo quattro vittorie di fila tra Supercoppa e campionato, si arrendono al tie break a Istanbul contro il Fenerbahce degli ex Miljkovic e Wijsmans. Ma i biancorossi di coach Giuliani tornano a casa con mille rimpianti. Avanti due set a uno e in vantaggio 23-20 nel quarto set, il sestetto marchigiano si rilassa sul più bello e subisce una clamorosa rimonta. I turchi piazzano un parziale di 5-0, si aggiudicano il quarto set 25-20 e poi hanno vita facile nel tie break dove la Lube, ormai col morale sotto i tacchi, cede di schianto. I turchi chiudono mandando cinque uomini in doppia cifra: sugli scudi Miljkovic (19) e Nikic (18). Alla Lube non bastano i 18 di Kovar e i 17 di Sabbi. “Siamo riusciti a prendere un punto su un campo difficile – commenta coach Alberto Giuliani - però si può giudicare buona una prova solo quando si vince e oggi nei momenti fondamentali dei set abbiamo fallito”. Macerata tornerà in campo in Champions mercoledì 20 novembre alle 20.30 al PalaFontescodella contro i francesi del Paris Volley.

Piacenza-Tomis Costanta 2-3
Momento davvero difficile per Piacenza: dopo la pesantissima presa di posizione dei giocatori della Copra Ardelia contro il socio di maggioranza Dario Ruggeri, accusato di non versare gli stipendi e di essere praticamente scomparso nel nulla, l'esordio in Champions non poteva non essere condizionato dalla precaria situazione societaria. Ciononostante i padroni di casa scaldano subito il PalaBanca con un primo set dominato, poi pian piano cedono ai colpi dei rumeni. Il tie break è sfavorevole ai padroni di casa, e a fine gara è il capitano Hristo Zlatanov a prendere i microfoni per spiegare la sconfitta: "Dopo il primo set, purtroppo, loro hanno acquisito sicurezza e noi ci siamo disuniti - le sue parole -. Non mi stancherò mai di dire che se noi giochiamo come sappiamo fare possiamo vincere contro tutti. E' per questo che anche stasera siamo arrivati al quinto set".

TAGS:
Champions league
Lube macerata
Piacenza

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento