World League 2014: l'Italia cade ancora in Iran

Quarta sconfitta consecutiva per gli azzurri di Mauro Berruto: a Teheran finisce 3-1 per i padroni di casa

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Foto federvolley.it

Continua il momento nero dell’Italia del volley di Mauro Berruto: arriva la quarta sconfitta consecutiva in World League, la seconda a Teheran, dopo quella maturata venerdì. La sfida con l'Iran si chiude 3-1 per i padroni di casa. I primi due set sono stati a favore dell'Iran (25-22, 25-19), il terzo è di marca azzurra (19-25), ma nel quarto i ragazzi di Kovac chiudono il discorso (25-20). Si torna in campo il 3 luglio, contro il Brasile.

Doveva essere la gara del riscatto, dopo il pesante 3-0 subito due giorni fa, invece è arrivata un'altra prova opaca, condita da tante pause nei momenti decisivi del match. Ancora troppi errori commessi dagli azzurri: 32 a fine gara. E non sono mancate le proteste contro l'arbitraggio, sfociate nelle mani di Randazzo (14 punti per lui, il migliore, seguito dai 13 di Lanza) che con pollice e indice mima il gesto dei soldi nel secondo set. Uno spiraglio di luce è stato il terzo parziale, vinto dagli azzurri scacciando i fantasmi del 3-0, con l'Iran che annulla una palla-set, quindi regala il punto decisivo con un errore in battuta. Due ko con la Polonia (a Lodz e a Katowice), due con l'Iran: il primo posto nel girone A è ancora nelle mani degli azzurri (+6 sull'Iran, ma i persiani hanno giocato due gare in meno), la qualificazione alla fase finale è una certezza (in quanto paese organizzatore della Final Six), ma sembra ormai piuttosto evidente che la "squadra riserve" non abbia funzionato, non sia all'altezza dei titolari. Ora a Cavalese ritorneranno i "big", autori delle sei vittorie nelle prime sei gare di World League.

TAGS:
Volley
World League
Italia Iran

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento