Volley, playoff uomini: Modena elimina Trento

In semifinale volano anche Piacenza, Perugia e Macerata

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MVP: Uros Kovacevic, foto da Pallavolomodena.com

E' già finita la corsa della Diatec Trentino campione d'Italia in carica nei playoff di serie A1 di volley dopo la sconfitta per 3-1 in gara 2 dei quarti di finale sul campo di Modena che già aveva vinto giovedì in trasferta in gara 1. Gli emiliani se la vedranno in semifinale contro Macerata che ha eliminato Verona mentre l'altra semifinale vedrà sfidarsi Piacenza (vinto su Città di Castello) e Perugia (2-0 a Cuneo).

La Diatec Trentino, a sorpresa superata in casa con un rotondo 3-0, non è riuscita nell'impresa di vincere in casa 2 sul campo della Casa Modena che si è imposta 3-1 (25-18, 25-20, 21-25, 27-25). La squadra di Serniotti, sotto 2-0, ha avuto un sussulto e ha vinto il terzo set 25-21; nel quarto ha lottato ma si è dovuta arrendere 27-25 e ha così dovuto abdicare dal trono di campione d'Italia. Non sono bastati i 22 punti di Sokolov a Trento per tornare in corsa.
Sul velluto la Copra Elior Piacenza che ha vinto anche gara 2 sul campo di Città di Castello ed è volata in semifinale. Rotondo il 3-0 (25-20, 25-22, 25-21) per la squadra di Monti che ha avuto 13 punti da Simon e 22, con 6 direttamente dalla battuta, di un super Luca Vettori.
In semifinale Piacenza affronterà la Sir Safety Perugia che ha piegato 3-1 (25-20, 17-25, 25-20, 25-21) la Bre Banca Lanutti Cuneo.
I piemontesi padroni di casa hanno vinto il secondo set riequilibrando la gara ma non è bastato per fermare gli umbri di Kovac, guidati da 19 punti di Cupkovic.
In semifinale anche la Lube Banca Marche Macerata che, dopo aver vinto con parecchia sofferenza in gara 1, si è imposta su Verona in gara 2 per 3-0 (25-18, 25-18, 25-13) e ha centrato il pass per la semifinale contro Modena. I marchigiani di coach Giuliani hanno dominato la gara chiudendo in appena 69 minuti con 17 punti dello 'Zar' Zaytsev.

TAGS:
Volley
A1 maschile
Playoff
Trento
Macerata

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento