Volley, Champions: Trento, buona la prima

La Diatec di coach Serniotti batte 3-1 Berlino all'esordio europeo e si porta al comando della Pool D

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Trento-Berlino, foto da trentinovolley.it

Parte bene l'avventura di Trento in Cev Champions League: il sestetto di Serniotti batte 3-1 Berlino nella prima giornata della Pool D con i parziali di 25-20, 21-25, 29-27 e 25-21. Grazie a questo successo la Diatec di capitan Birarelli comanda il girone con 3 punti, davanti a Lugano (2) e Arkas Izmir (1). Trento tornerà in campo per il secondo impegno europeo mercoledì ancora in casa: stavolta al PalaTrento arriveranno gli svizzeri del Lugano.

Reduce dal terzo posto nel Mondiale per club, coach Serniotti decide di affidarsi al sestetto sceso in campo per la finale terzo-quarto posto contro gli argentini dell'Upcn San Juan: Suxho in regia, Sokolov opposto, Ferreira e Lanza in banda, Birarelli e Solé al centro e Colaci libero. Meglio Berlino in avvio: la squadra allenata da Mark Lebedew scappa sull'11-7, poi entra Fedrizzi e la musica cambia a favore della Diatec: prima un suo muro, poi un attacco di Sokolov valgono l'aggancio e il sorpasso (20-18). Solé al servizio e Birarelli a muro completano l'opera: primo set a Trento col punteggio di 25-20. I tedeschi sembrano più vivi dopo il cambio di campo e rimangono saldamente in testa al punteggio.
Trento rientra fino al 15-17 grazie alla grinta di Sokolov, ma stavolta Berlino resiste al tentativo di rimonta e, grazie soprattutto alle giocate di Carroll e Kromm, fa suo il secondo set col parziale di 25-21.
Decisamente più elettrizzante il terzo set. Carroll firma il +3 per Berlino (23-20), ma la Diatec non molla, annulla due set point (punto di Lanza ed errore di Carroll) e si porta sul 24-24. Berlino ha altre due palle per il 2-1, ma il sestetto di Serniotti tiene botta.
Poi arriva il sorpasso: Carroll è murato da Ferreira e Trento chiude sul 29-27. La Diatec sfrutta il buon momento e parte alla grande anche nel quarto set portandosi sul 5-2, ma Berlino non molla e torna a galla agganciando Birarelli e compagni sul 12-12. Un ace di Lanza e un muro dell'ottimo Ferreira creano un nuovo gap con i tedeschi (16-12). Nel finale ci pensa Sokolov a chiudere i conti: Trento vince 25-21 e può brindare ai suoi primi tre punti in Champions League.

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento