Volley, World Grand Prix: Italia ko al tie-break contro la Cina

Dopo la sconfitta all'esordio contro il Giappone, un altro stop per le ragazze di Mencarelli nelle Final Six

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Foto federvolley.it

Niente da fare. Nella seconda giornata delle fasi finali della World Grand Prix donne di volley a Sapporo l'Italia perde 3-2 (30-28; 22-25; 28-26; 13-25; 10-15) contro la Cina e trova la seconda sconfitta in altrettante gare, dopo quella dell'esordio contro il Giappone. Decisivo il crollo nel quarto set, che fa uscire le azzurre dalla partita. Venerdì alle 8.30 ore italiane la durissima sfida alle campionesse olimpiche del Brasile.

Gara ostica, con un'Italia ancora una volta non certo brillante dopo il brutto esordio contro le padrone di casa del Giappone. Le azzurre soffrono in ricezione la potenza delle schiacciatrici cinesi, in particolare di Wang Yimei (13 punti nei primi tre set) e del capitano Hui Ruoqi (19 complessivi). Per vincere un set la squadra di Mencarelli deve sudare, in particolare nel terzo set in cui va in scena una grande rimonta nel finale guidata da Indre Sorokaite (20 a fine gara per la schiacciatrice di orgini lituane). Si arriva al tie break e non c'è storia: una grande Valentina Diouf (26 punti complessivi con 2 ace) non basta. Le cinesi si dimostrano più in palla e usufruiscono di 6 match point sul 14-8: finisce con il punto decisivo di Zeng Chunlei, l'Italia resta a zero punti in classifica e si mangia le mani

TAGS:
Volley
World Grand Prix
Italia Cina

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento