Wimbledon: avanti Fognini, Bolelli e Seppi

Passano anche la Giorgi e la Schiavone, eliminati invece Fabbiano, Cecchinato e la Vinci

foto Lapresse

Bilancio positivo per gli azzurri al primo turno di Wimbledon. Nella giornata inaugurale sull'erba inglese, Fognini ha eliminato Tursunov in tre set (6-1, 6-3, 6-3). Avanzano anche Bolelli e Seppi, vittoriosi rispettivamente contro Lu (6-3, 1-6, 6-3, 6-4) e Gombos (6-2, 3-6, 6-2, 6-1). Salutano il torneo, invece, Fabbiano e Cecchinato, eliminati dallo statunitense Querrey e dal giapponese Nishikori. Nel tabellone femminile bene Giorgi e Schiavone, fuori la Vinci

Sono tre gli azzurri qualificati al secondo turno di Wimbledon. Fabio Fognini batte Dmitry Tursonov in tre set dopo 1h34' di gioco. L'azzurro, nel primo parziale, mette a segno tre break point, mentre l'opposizione del russo è tutta nel terzo game. Al primo set point, il sanremese chiude sul 6-1. Dai blocchi di partenza del secondo parziale, però, esce meglio il russo, che dopo il game iniziale vinto da Fognini strappa il servizio e ribalta il punteggio, volando addirittura sul 3-1. Un campanello d'allarme che sveglia il numero 29 della classifica ATP, che vince ben 5 game di fila e, con due break point, chiude il secondo set sul 6-3. Punteggio che l'azzurro replica anche nel terzo ed ultimo parziale, ma con un andamento diverso: Fognini vola subito sul 4-0, strappo che regala virtualmente l'incontro al sanremese. Tursunov, però, non molla: dopo il quinto game vinto, mette a segno il suo secondo break point, annullando un match point dell'avversario e accorciando le distanze, portandosi sul 3-5 dopo aver strappato il servizio all'azzurro. Fognini, però, riprende in mano il match e, al secondo tentativo, chiude la sfida con un altro set vinto per 6-3, volando al secondo turno, dove incontrerà il ceco Vesely o l'ucraino marchenko.

Trionfa anche Andreas Seppi. Il numero 87 della classifica ATP regola lo slovacco Gombos in quattro set. L'avvio, per l'azzurro, non è dei migliori: il primo set, infatti, va al suo avversario, numero 93 del mondo, capace di mettere a segno due break point dopo lo stallo iniziale e il 2-2 dopo quattro game. Dal secondo set in poi, però, inizia un'altra partita: Seppi ribalta il 3-2 dello slovacco, chiudendo il secondo set sul 6-3 e fissando il punteggio sull'1-1. Sorpasso completato con i due break del terzo set, che gli permettono di vincere 6-2, e nel quarto parziale, caratterizzato dal triplo break point dopo il game iniziale vinto dallo slovacco. Con il 6-1 del quarto set, Bolelli vince e passa al secondo turno, dove se la vedrà con Anderson. 

Niente da fare per Cecchinato, che si arrende per 3-0 (6-2; 6-2; 6-0) al numero nove al mondo Nishikori. Finisce così la prima esperienza nel torneo di Wimbledon del tennista siciliano, che riesce a vincere solo quattro game contro il giapponese.  Passa invece al secondo turno Simone Bolelli, che batte per tre set a uno (6-3; 1-6; 6-3; 6-4) il numero 75 della classifica Atp Lu e conquista così i trentaduesimi di finale, dove sfiderà il francese Tsonga. 

Per Bolelli, numero 312 della classifica Atp, questa è la quinta volta in carriera in cui raggiunge il secondo turno del torneo di Wimbledon; l'ultima volta risale al 2013, quando poi l'italiano perse al terzo turno contro il giapponese Nishikori per 3-2. Non riesce invece l'impresa a Fabbiano, che si arrende per 3-0 (6-7; 5-7; 2-6) nel match contro l'americano Querrey.

TABELLONE FEMMINILE

Buone notizie anche nel tabellone femminile per i colori azzurri. A Wimbledon inizia bene l'avventura di Camila Giorgi, che lotta e supera 6-4 al terzo Alize Cornet. Passa agevolmente il turno anche Francesca Schiavone, che regola la lussemburghese Mandy Minella con un doppio 6-1. Saluta il torneo invece Roberta Vinci, battuta in due set dalla Pliskova (7-6, 6-2).

TAGS:
Wimbledon
Giorgi
Bolelli
Cecchinato

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X