Us Open, Paolo Lorenzi eliminato agli ottavi

L'azzurro si è arreso in quattro set al sudafricano Anderson

Us Open, Paolo Lorenzi eliminato agli ottavi

Ci ha messo il cuore Paolo Lorenzi, ma si è trovato davanti una montagna di 203 centimetri di nome Kevin Anderson. Finisce così agli ottavi l'avventura agli Us Open del tennista azzurro, ultimo rappresentante dell'Italia rimasto a Flushing Meadows. Lorenzi si è arreso agli ace del sudafricano (18). E' finita in quattro set 6-4 6-3 6-7(4) 6-4 in due ore e 57 minuti con l'azzurro che ci ha provato, ma senza fortuna.

Una lotta strenua, quella di Lorenzi, culminata con la vittoria nel terzo set, quando è riuscito ad arginare il servizio di Anderson: "Ho cominciato a leggere meglio il suo servizio - spiega l'azzurro - e ho iniziato a rispondere, cosa che non mi era riuscita nei primi due set e a farlo scambiare di più da fondo campo. Cosi' mi sono creato qualche chance". Non è bastato. Anderson, top ten nel 2015, raggiunge così i quarti agli Us Open, un traguardo che aveva già toccato. Difficile invece chiedere di più a Lorenzi, che alle porte dei 36 anni giocava il suo primo ottavo di finale in uno Slam. Contro Anderson aveva perso tutti e tre i precedenti, il più recente quest'anno a Ginevra sulla terra (7-5 7-6), mentre gli altri risalgono agli Australian Open 2013 e al torneo di Atlanta nel 2012.

TAGS:
Us open
Paolo lorenzi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X