Us Open, Fognini si scusa: "Ho sbagliato"

Fabio su Twitter dopo gli insulti in campo: "E' solo una partita di tennis..."

Us Open, Fognini si scusa: "Ho sbagliato"

Dopo i pesanti insulti in campo e la sconfitta (meritata) contro Stefano Travaglia agli US Open, Fabio Fognini si scusa sui social. "Vorrei innanzitutto chiedere scusa a voi tifosi, all'arbitro per quanto accaduto oggi - ha scritto il tennista italiano su Twitter -. E' semplicemente stata una giornata molto negativa, ma ciò non giustifica il comportamento avuto nel match". "Nonostante sia una testa calda - ha aggiunto - . HO SBAGLIATO".

L'ennesima sfuriata in campo, decisamente sopra le righe, poi le scuse. Fabio Fognini saluta gli Us Open nel peggiore dei modi. Sconfitto 6-0 al quarto set nel derby con Travaglia, il tennista ligure durante la partita si è distinto in campo soprattutto per gli insulti. E non certo per il suo tennis. Una brutta figura per Fabio, che poi ha deciso di correre ai ripari su Twitter. "Nonostante sia una testa calda (e se pur secondo me avendo avuto ragione nel più delle circostanze) HO SBAGLIATO - ha scritto l'azzurro -. Che poi alla fine dei conti è solo una partita di tennis..:". Scuse forse un po' troppo soft per quello che si è sentito e visto in campo, compresa la mancata stretta di mano all'arbitro Louise Engzell alla fine della partita.

TAGS:
Us open
Fognini
Scuse

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X