Tennis: Serena Williams rientra agli Australian Open

La conferma arriva da Craig Tiley, direttore del primo torneo dello Slam

Serena Williams (LaPresse)

Serena Williams farà il suo rientro agli Australian Open di cui è campionessa uscente. Dopo la pausa per la gravidanza, l'ex numero 1 al mondo sarà al via del primo torneo dello Slam (Melbourne, 15-28 gennaio 2018). Lo ha ufficializzato Craig Tiley, direttore del torneo. "Serena tornerà. Sarà con noi nel 2018 per difendere il titolo. Si sta allenando anche se mancano ancora diversi mesi e sarà lei a dirci se fisicamente si sentirà pronta".

A 36 anni e a quasi un anno dall'ultimo match (la finale vinta in Australia contro la sorella Venus) prima di prendersi una pausa per la gravidanza, Serena Williams si sta allenando duramente per tornare in campo e riprendersi al più presto lo scettro di regina del tennis mondiale. La stessa tennista ad agosto, un paio di settimane prima di partorire, aveva fissato il suo rientro nel torneo australiano, vinto già la bellezza di sette volte. "Voglio giocare gli Australian Open a gennaio. Lo so, può sembrare un progetto stravagante e magari esagerato ma ci metterò tutta me stessa per riuscirci, anche se saranno passati solo pochi mesi dalla fine della gravidanza" aveva confessato a Vogue Usa.

Ora a poco più di 90 giorni dal via, le possibilità che la minore delle Williams sarà in campo a difendere il titolo crescono sempre più, tanto che il direttore del torneo si è sbilanciato e scommette ad occhi chiusi sulla sua presenza. La caccia al record di Margaret Court, primatista slam con 24 titoli vinti, è già riaperta.

TAGS:
Serena williams
Australian open
Tennis
Craig Tiley
Rientro

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X