E il presidente del Coni, Malagò: "Che questa lezione gli serva, una volta per tutte"

Lo spagnolo sul caso dell'azzurro: "Sarebbe stato giusto squalificarlo immediatamente"

E il presidente del Coni, Malagò: "Che questa lezione gli serva, una volta per tutte"

Rafael Nadal, dopo la faticosa vittoria contro Leonardo Mayer col punteggio di 6-7(3) 6-3 6-1 6-4, dice la sua sul caso riguardante la squalifica per comportamento antisportivo di Fabio Fognini. Alla richiesta di un commento sulla situazione dell’azzurro, che in passato ha avuto problemi anche con lui, il maiorchino ha risposto: “Onestamente non ho visto ciò che è successo, ma se sbagli devi pagare. Sarebbe stato giusto squalificarlo immediatamente".

"Se non ti comporti adeguatamente in campo, in qualche modo devi essere punito. Sarebbe stato meglio squalificarlo immediatamente, non 3-4 giorni dopo, perché ha già vinto due partite (in doppio) e questa non è una situazione ideale", ha aggiunto il maiorchino.
Infine lo spagnolo si è espresso sulla prima posizione mondiale a fine anno: “Io ce la metterò tutta, ma considerando che si gioca sul cemento, Federer è il favorito. Vedremo".

MALAGO': "GLI SERVA DA LEZIONE"

"Io mi auguro che una volta per tutte questa situazione serva da lezione a Fabio in modo particolare e si traggano le giuste esperienze. A prescindere dal fatto che la tempistica non mi è piaciuta affatto, non si possono legittimare o tollerare certi episodi". Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, in merito alla decisione del Board dei tornei del Grande Slam di estromettere il duo Fognini-Bolelli dagli ottavi di finale di doppio agli Us Open per gli insulti sessisti del tennista ligure contro un arbitro donna durante l'incontro di primo turno di singolare perso da Fognini con il connazionale Travaglia.

TAGS:
Nadal
Fognini
Squalifica
Us Open

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X