TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Australian Open, Tsonga a un tifoso: "Vieni giù che ti prendo a calci in culo"

Il francese perde la pazienza con un fan che lo stuzzicava sulle tribune

Jo-Wilfried Tsonga (Ansa)

Nel match di terzo turno degli Australian Open contro l'idolo locale Nick Kyrgios, Jo-Wilfried Tsonga se è arrabbiato con un tifoso che lo ha stuzzicato sul set point del tie-break nel terzo, e alla fine del primo game del quarto set. Il tennista francese ha urlato contro l'arbitro di sedia Jake Garner e, indicando con rabbia la folla sulle tribune, è esploso. "Portatemelo qui in modo che possa prenderlo a calci in culo".

A fine match lo stesso Tsonga ha raccontato l'episodio in sala stampa provando a minimizzare il battibecco con un tifoso dell'idolo locale Kyrgios. "Sul set point, tra il primo e il secondo servizio, il ragazzo parlava con me e mi diceva: 'Sei sotto pressione ora, sei sotto pressione ora', proprio nel momento in cui stavo facendo rimbalzare le mie palline - ha spiegato il tennista transalpino -. Questo è tutto. Ho perso il game e sono andato fuori di testa. Sai, non è giusto. Non è giusto. Ma sì, è così. Il ragazzo si sentiva al sicuro perché era, sai, sulle tribune. Gli ho detto solo,'Vieni ora a vedere se senti la pressione o no'. Questo è tutto. Ma niente di veramente importante".

TAGS:
Australian open
JoWilfried Tsonga
Tennis
Tifoso
Nick kyrgios

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X