TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Australian Open: Federer ai quarti, Djokovic a casa

Nessun problema per lo svizzero contro Fucsovics. Chung sorprende il serbo, Sandgren fa fuori Thiem

Roger Federer (Ansa)

Prosegue senza intoppi la marcia di Roger Federer agli Australian Open. Il campione svizzero sbriga la pratica Fucsovics in 2h01' con un agevole 6-4, 7-6, 6-2, senza mai concedere palle break. Ai quarti trova ora Berdych. Torna a casa, invece, Novak Djokovic, sconfitto 7-6, 7-5, 7-6 dal coreano Chung. L'altra sorpresa di giornata è l'eliminazione di Thiem per mano dell'americano Sandgren: 6-2, 4-6, 7-6, 6-7, 6-3 il punteggio.

Non ha alcun problema Federer a sbarazzarsi del numero 107 al mondo e proseguire la sua marcia per difendere il titolo conquistato l'anno scorso. King Roger è implacabile al servizio (nessuna palla break, 83% di punti con la prima e 76% con la seconda) e per l'ungherese c'è davvero poco da fare. In sole due ore la testa di serie numero 2 vola ai quarti per la 52a volta in un torneo dello Slam dove lo attende il giustiziere di Fabio Fognini, quel Tomas Berdych battuto 19 volte in 25 precedenti.

La grande sorpresa arriva dall'eliminazione di Novak Djokovic per mano di Hyeon Chung, che diventa il primo sudcoreano a qualificarsi per un quarto di finale di uno Slam. Partita pazzesca quella del vincitore delle Next Gen di Milano, atteso dalla prova del 9 dopo aver fatto fuori Alex Zverev. Superata in pieno, grazie a un match davvero solido e alla bravura di aver giocato meglio dell'ex numero 1 al mondo i punti importanti. I 47 vincenti contro i 36 del serbo la dicono lunga sul capolavoro del numero 58 al mondo.

Nei quarti Chung se la vedrà contro l'altra grande sorpresa del torneo, Tennys Sandgren, al debutto a Melbourne. L'americano ha fatto fuori la quinta testa di serie, Dominik Thiem, al termine di una battaglia di 3h54' di gioco: 6-2 4-6 7-6(4) 6-7(7) 6-3 il punteggio in suo favore. Sandren è stato più bravo dell'austriaco a sfruttare le palle break (4 su 810 contro 2 su 12 del rivale).

DJOKOVIC: "NON STO BENE"

Dopo la sconfitta contro Chung, Nole Djokovic lancia l'allarme sul suo stato di salute. "Verso la fine del primo set il gomito ha iniziato a farmi più male. Perciò ho dovuto combattere anche contro questo problema fino al termine del match - ha spiegato in conferenza stampa - E' sicuramente frustrante quando hai così tanto tempo a disposizione ma non guarisci completamente. Ma questa è la situazione. C’è qualche motivo dietro tutto ciò. Devo rivalutare tutto con il mio team, con lo staff medico, il coach e tutti gli altri, fare dei controlli e capire qual è la situazione. Nelle ultime due settimane ho giocato molto. Vedremo cosa sta succedendo al braccio".

DONNE, HALEP SENZA PROBLEMI

In campo femminile prosegue la marcia della numero 1 al mondo Simona Halep. La romena si è sbarazzata 6-3, 6-2 della giapponese Naomi Osaka. Il numero dei vincenti è stato lo stesso (22), ma la Halep è stata più fredda nei momenti chiave (5 break su 7 occasioni contro l'unico break su otto della rivale). Ora il prossimo scoglio è rappresentato da Carolina Pliskova: la ceca ha perso al tie-break il primo set, poi ha avuto vita facile con la connazionale Barbora Strycova chiudendo gli altri due 6-3, 6-2.

Ha bisogno di tre set e oltre 2 ore di gioco, invece, Angelique Kerber per vincere la resistenza della tennista di Taipei Su-Wei-Hsieh. Perso il primo set 6-4, la tedesca l'ha spuntata 7-5 nel secondo e ha chiuso poi in scioltezza nel terzo 6-2. Sulla sua strada ai quarti c'è ora Madison Keys: l'americana, testa di serie numero 17, ha annientato 6-3, 6-2 la francese Caroline Garcia. Incredibile la differenza di colpi vincenti tra le due: 32 a 9 per la statunitense.

TAGS:
Federer
Djokovic
Chung
Thiem
Australian open
Tennis

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X