Tennis, Atp Finals: buona la prima di Federer, Raonic ko

Lo svizzero si impone 6-1, 7-6 sul canadese nel Girone B. Nell'altra sfida Nishikori batte Murray

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Kei Nishikori

Ottimo esordio di Roger Federer alle Atp Finals. Alla 02 Arena di Londra lo svizzero ha battuto in due set (6-1, 7-6) il canadese Milos Raonic in un match valido per il Girone B del Masters. Nell'altra sfida del gruppo, giocata nel pomeriggio, il giapponese Kei Nishikori aveva avuto la meglio su Andy Murray imponendosi nettamente con un doppio 6-4. Lunedì scenderà in campo il Girone A con i match Wawrinka-Berdych e Djokovic-Cilic.

Federer si prende così la rivincita su Raonic che l’aveva eliminato ai quarti di finale del torneo di Parigi Bercy. Stavolta contro il canadese, alla prima partecipazione a un Masters, Re Roger ha avuto vita facile dominando il primo set e soffrendo un po’ di più nel secondo, vinto al tie break dopo avere annullato un set point sul 5-6. Lo svizzero, che ha vinto sette degli otto confronti diretti contro Raonic, inizia così nel migliore dei modi le Atp Finals che in carriera ha già vinto sei volte (2003, 2004, 2006, 2007, 2010 e 2011).
Doccia fredda, quindi, per il pubblico londinese della 02 Arena che vedono cadere il beniamini di casa Andy Murray, sconfitto nettamente da Nishikori dopo un’ora e 35 minuti. La partita, in realtà, sarebbe potuta durare ancora meno se il giapponese, avanti un set a zero e 4-1 nel secondo, non avesse subito la rabbiosa reazione di Murray, capace di riacciuffare il 4-4 prima di perdere nuovamente il servizio nel decimo e ultimo game. Prosegue quindi, per Nishikori, un 2014 da favola che l’ha visto conquistare la finale degli Us Open, vincere quattro tornei e salire al numero 5 nel ranking Atp. Murray, invece, ha probabilmente pagato un po’ di stanchezza per i grandi sforzi prodotti nell’ultimo mese con i tre tornei vinti (Shenzhen, Vienna e Valencia) che gli hanno consentito di staccare in extremis il biglietto per le Atp Finals.

TAGS:
Tennis
Masters

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento