Caos scommesse, la Federtennis chiede gli atti alla Procura di Cremona

Parla il presidente Binaghi: "Se vero, è un fatto gravissimo"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Binaghi, Foto IPP

Riunione d'urgenza del consiglio di presidenza della Federtennis presieduta da Angelo Binaghi dopo la bufera generata dallo scandalo scommesse che sta colpendo alcuni giocatori italiani. Dopo la riunione il consiglio ha deciso di attivare immediatamente la Procura Federale che, insieme alla Procura Generale del Coni, chiederà agli inquirenti cremonesi gli atti relativi a tutti i tennisti interessati.

"Se l'inchiesta dovesse confermare quanto sembra trasparire dalle intercettazioni pubblicate - ha dichiarato il presidente della Fit Binaghi, terminata la riunione d'urgenza - si tratterebbe di illeciti da considerare gravissimi e intollerabili anche se, a differenza del calcio, commessi nell'ambito di eventi internazionale, dunque non organizzati né gestiti da noi. Inoltre, visto il danno d'immagine arrecato al tennis italiano, la Fit si dichiara parte lesa degli eventuali reati commessi sia da propri tesserati sia da terze persone."

TAGS:
Tennis
Federtennis
Scommesse
Procura

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento