Atp Montecarlo: Federer e Djokovic in semifinale

Re Roger batte Tsonga, Nole soffre ma elimina la rivelazione Garcia Lopez: tra i migliori quattro del torneo c'è anche Wawrinka

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALBERTO GASPARRI

Nadal, Afp

Archiviata la clamorosa eliminazione di Rafa Nadal, battuto dal connazionale Ferrer in due set, il Torneo di Montecarlo, terzo Masters 1000 stagionale, si è allineato alle semifinali. Ferrer si troverà di fronte Stan Wawrinka, che ha superato in due set il canadese Milos Raonic. Nella parte bassa del tabellone, Roger Federer, vincitore in 3 set sul francese Tsonga, incontrerà Novak Djokovic che ha battuto sempre in 3 set lo spagnolo Garcia Lopez.

Non si è certo annoiato il pubblico cha ha affollato le tribune del Country Club del Principato per i quarti di finale del primo Masters stagionale su terra battuta. Oltre al derby spagnolo, anche le altre tre partite sono vissute sul filo dell’equilibrio. Ha iniziato Stanislas Wawrinka, numero 3 del mondo e vincitore del primo Slam del 2014 in Australia, che ha regolato in due set con il punteggio di 7-6 (5), 6-2, il canadese Milos Raonic, allenato dal duo italo-croato Piatti-Lubicic. La partita si è decisa a cavallo tra la fine del primo set e l’inizio del secondo. Nella prima frazione il punteggio ha seguito la regola del servizio fino all’inevitabile tie-break nel quale Raonic si è trovato in vantaggio per 5-4 con due battute a disposizione. Non ha funzionato però la prima di servizio, e Wawrinka ne ha approfittato per piazzare 3 punti consecutivi e aggiudicarsi il set. A inizio ripresa, da 40-0 in suo favore, Raonic ha subito un altro filotto dello svizzero che a suon di rovesci vincenti lo ha subito brekkato. Un doppio colpo al mento dal quale il canadese non si è ripreso cedendo per 6-2 set e partita. Sarà quindi Wawrinka l’avversario di Ferrer nella semifinale della parte alta del tabellone, un match che vede nei precedenti in vantaggio lo spagnolo per 7-5 (5-2 sula terra). Le ultime due sfide, però, sono state vinte dallo svizzero.

Nella parte bassa, il primo giocatore a raggiungere le semifinali è stato Roger Federer che ha battuto in 3 set con il punteggio di 2-6, 7-6 (6), 6-1 il francese Tsonga. Un punteggio quasi palindromo nel quale si evidenzia la grande partenza di Tsonga nel primo parziale, un set di mezzo di grande equilibrio e un terzo conclusivo dominato dall’ex numero 1 al mondo. Chiave dell’incontro, dunque, il secondo parziale nel quale Federer ha dovuto annullare una pericolosissima palla break sul 3-3 e nel quale si è trovato quattro volte a due punti dalla sconfitta, sullo 0-30 5-6 per il suo rivale, e sul 6-6 del tie break senza però concedere match point a Tsonga che lo scorso anno lo aveva battuto in 3 set nei quarti di finale del Roland Garros.

Federer se la vedrà con Novak Djokovic, che ha dovuto lottare più del previsto per avere la meglio sullo spagnolo Garcia Lopez, autentica rivelazione del torneo. Vinto il primo game dell’incontro, Djokovic accusava infatti un passaggio a vuoto facendosi togliere per due volte di seguito il servizio e precipitando sull’1-4. Il numero 2 del mondo recuperava un break, ma la rimonta si spegneva al decimo gioco quando Lopez annullava una palla del 5-5 e al quarto tentativo riusciva a tenere il servizio aggiudicandosi il primo parziale. Garcia Lopez, protagonista nel turno precedente dell’eliminazione di Berdych, non rallentava nemmeno all’inizio del secondo parziale nel quale aveva una palla break sul 2-2 e altre due sul 3-3. Djokovic però annullava anche con un pizzico di buona sorte questa chance e cambiava marcia, conquistando 7 giochi consecutivi per ritrovarsi sul 4-0 del terzo set e chiudere poi 6-1. Al Country Club andrà quindi di scena la 34esima sfida fra Djokovic e Federer, con il serbo che partirà favorito e che cercherà di raggiungere il rivale che conduce negli scontri diretti per 17 vittorie a 16.

TAGS:
Tennis
Montecarlo
Nadal
Federer
Djokovic
Tsonga

I VOSTRI COMMENTI