Tennis, Fabio Fognini in finale ad Amburgo

L'azzurro supera in due set lo spagnolo Almagro. Ora affronterà Delbonis, che ha battuto Federer

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Fognini, foto Ansa

Momento magico per Fabio Fognini. Dopo aver conquistato il primo titolo ATP una settimana fa a Stoccarda, il tennista azzurro raggiunge la finale del torneo sulla terra rossa di Amburgo battendo in semifinale lo spagnolo Nicolas Almagro in due set con il punteggio di 6-4, 7-6 per la sua nona vittoria consecutiva. Nell'ultimo atto, Fognini affronterà l'argentino Federico Delbonis, che a sorpresa ha superato Roger Federer con un doppio 7-6.

Fognini non ha perso tempo fin dal principio: il primo game, sul servizio di Almagro, è una lotta che dura 10 minuti. Ne esce vincitore il ligure, conquistando il break che poi si porterà fino al termine del parziale. L'ex top 10 è già in grande difficoltà psicologica: sul 2-0, deve annullare altre tre palle break consecutive per impedire a Fognini di dilagare. Il primo set è assolutamente dominato da Fabio, e solo le 12 palle break salvate da Almagro lo mantengono incerto fino al termine: sul 5-4, il ligure deve anche annullare una palla del 5-5 pari che avrebbe avuto il sapore amaro della beffa. Ma con coraggio e sempre spingendo la palla, Fognini si trae d'impaccio e chiude il parziale dopo 48 minuti. Il secondo set parte bene, con un altro break in suo favore (2-0), ma le fatiche di due settimane di tennis fantastico iniziano a farsi sentire sulle gambe. Almagro reagisce, rientra e si porta in vantaggio. La partita inizia a seguire i turni di servizio, non senza brividi: adesso è Fabio a dover lottare per difendere il servizio. Quando si giunge al tiebreak, Fabio ha annullato 10 delle 11 palle break concesse allo spagnolo. Una di queste, la più pericolosa, è un set point sul 4-5 30-40: lo annulla con un fantastico diritto vincente anomalo, mostrando una volta di più la sua nuova capacità di mantenere sangue freddo anche nei momenti più delicati. Il tiebreak è un piccolo show: il primo punto di Almagro, ovvero l'unico, arriva sul 5-0 per Fognini quando la finale ha già il suo primo protagonista. La partita si chiude con un eloquente doppio fallo di un confuso e furibondo Almagro. Grazie a questo successo, il nono di fila, Fabio raggiungerà il suo nuovo best ranking: con i punti di questa finale è già virtualmente tra i primi 20 giocatori del mondo e migliore azzurro.

Doppia delusione, invece, in campo femminile. Karin Knapp a Bad Gastein è stata sconfitta in semifinale da Yvonne Meusburger. L'austriaca si è imposta con il punteggio di 6-4, 6-3. Ancora più cocente la sconfitta di Flavia Pennetta, che a Bastad è stata rimontata dalla giocatirce di casa Johanna Larsson: 2-6, 6-3, 6-4.

TAGS:
Tennis
Amburgo
Fognini

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento