Tennis: Gianluigi Quinzi vince Wimbledon junior

L'italiano ha battuto in finale il coreano Chung: 7-5, 7-6

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Gianluigi Quinzi, Reuters

Gianluigi Quinzi, ad appena 17 anni, è il nuovo campione di Wimbledon junior. L'azzurro, testa di serie n.5, ha sconfitto in finale il coreano Hyeon Chung con il punteggio di 7-5, 7-6 (2) in 1h45'. L'Italia torna nell'albo d'oro del torneo londinese, versione baby, a 26 anni dal trionfo di Diego Nargiso. Quinzi, che chiude la sua cavalcata senza aver perso un set, gestisce al meglio i momenti decisivi e finisce in lacrime sull'erba del Campo 1.

Gianluigi, nato a Cittadella ma marchigiano d'adozione, arricchisce la storia del tennis italiano di una bellissima favola. Wimbledon torna un nostro territorio di conquista. Grazie a un ragazzo determinato, cattivo, a volte un po' spaccone, ma maledettamente bravo con la racchetta in mano. In questa settimana di torneo, Quinzi ha fatto fuori i suoi avversari e non ha lasciato briciole: il meglio si è visto in semifinale, dove è stato in grado di eliminare la giovane promessa britannica Edmund, invitato dall'organizzazione anche al torneo senior. E anche l'ultimo atto, condito da qualche alto e basso, ha avuto il suo perché.

Contro il coreano Chung, che nel corso del match abbiamo scoperto gran difensore, Quinzi parte forte e scappa 2-0. A quel punto comincia un match tiratissimo, in cui i break non si contano. L'azzurro incappa nel suo momento peggiore quando si fa rimontare e superare dal 3-2 al 3-5, che sembra mandare i titoli di coda sul primo set. Gianluigi invece si aggrappa al servizio, che fino ad allora registrava un preoccupante 40% con la prima, e con la cattiveria giusta si rimette in partita: 7-5 con due ace nell'ultimo game.

Nel secondo set l'andamento è più regolare e i colpi godibilissimi. Quinzi ha due palle per volare 2-0, le spreca ma non demorde. Il dritto comincia a dare i suoi frutti ma Chung col rovescio, dal centro del campo, fa malissimo. Stavolta si seguono i turni di battuta e il match arriva al tiebreak, per entrambi il più importante della carriera. Quinzi gestisce il momento con maturità, scappa subito via e al primo di quattro match point può finalmente rotolare sull'erba del campo numero 1 e godersi un successo strameritato. Il punto di partenza - si spera - di una carriera che potrà regalare all'Italia del tennis numerose soddisfazioni.

TAGS:
Wimbledon
Quinzi
Finale
Junior

I VOSTRI COMMENTI

mclaine76 - 08/07/13

Anche Nargiso vinse Wimbledon juniores...ed ho detto tutto visto che rimase un gran talento solo per Galeazzi(ricordo che fu paragonato a Mcenroe ed Edberg!!!)...ritroveremo Quinzi nella "top 150" dei pro...L'Italia non avrà mai un nr.1 al mondo...ma neanche più un nr.10 probabilmente....questione di scuole e mentalità. Cmq complimenti

segnala un abuso

casnigo - 07/07/13

speriamo in un campione x il nostro tennis................

segnala un abuso

Stefano Ballerini - 07/07/13

Gran bel risultato; speriamo che il giovanotto cresca bene, faccia meglio di Nargiso, della Rita Grande o della Lazzarino.Che possa essere un "erede" di Panatta ???.
Superballero

segnala un abuso

hamsik66 - 07/07/13

grande quinzi

segnala un abuso

paolinho - 07/07/13

bravissimo, grande talento speriamo che possa sfruttarlo al massimo in futuro :)

segnala un abuso

mas.luka - 07/07/13

Forse abbiamo trovato un futuro campione

segnala un abuso