Tennis, Roland Garros: Nadal batte Djokovic e va in finale, dove affronterà il connazionale Ferrer

Nole cede 9-7 al quinto set, Tsonga sconfitto 6-1, 7-6, 6-2

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

LEOLUCA CIARMOLI

Rafa Nadal, Lapresse

Il dominio di Rafael Nadal al Roland Garros continua: batte Djokovic in una partita che resterà nella storia del tennis per 6-4 3-6 6-1 6-7 9-7 e raggiunge l'ottava finale in nove partecipazioni al torneo parigino. Il serbo, avanti di un break nel quinto set, non ha saputo sfruttare l'occasione favorevole. In finale sarà derby spagnolo con David Ferrer, testa di serie numero 4, che ha sconfitto il francese Jo-Wilfried Tsonga per 6-1, 7-6, 6-2.

La partita che tutti aspettavano al Roland Garros non ha tradito le aspettative. Gli spettatori del Philippe Chatrier per molti anni avranno in mente la semifinale tra Rafa Nadal e Novak Djokovic, destinata di diritto a entrare nella storia del tennis. Si sono affrontati i due migliori atleti del circuito e il naturale epilogo è stato un quinto set tiratissimo ed emozionante (il più lungo di sempre di una semifinale nell'era Open) nel quale ha prevalso il maiorchino per 9-7 dopo che il serbo era stato avanti di un break fino al 4-2. Sfuma ancora una volta, quindi, il sogno di Djokovic di vincere il Roland Garros, unico torneo dello Slam che manca alla sua collezione.

Il primo set comincia con Nole alla battuta. I turni di battuta si susseguono senza palle break fino al 3-3, poi al settimo game alla terza opportunità, grazie a un dritto lungo di Nole, Nadal strappa il servizio aggiudicandosi il gioco che risulterà decisivo. Djokovic non riesce a recuperare e il parziale si chiude sul 6-4.

Nel secondo set Nadal sale di livello e allo stesso tempo il numero uno del mondo sembra accusare un calo psicologico. Il maiorchino, brekka nuovamente l'avversario e sembra incanalare in modo decisivo l'andamento del set e dell'incontro. Ma proprio quando è alle strette, Djokovic tira fuori l'orgoglio che lo contraddistingue e sotto 3-2 brekka per due volte lo spagnolo, vince quattro game di fila e si aggiudica il secondo set 6-3.

Il terzo parziale è il meno combattuto: una chiamata sbagliata dell'arbitro regala in apertura il break a Nadal che si invola sul 5-0 per poi vincere 6-1 in appena 38 minuti di gioco approfittando di un Djokovic che sembra subire un calo fisico.

Nel quarto ricominciano i massacranti scambi da fondo col serbo in pressione e Nadal che recupera qualsiasi tipo di palla rispedendo al mittente ogni tentativo di sfondare la resistenza da fondo campo. Sul 5-5 il maiorchino strappa il servizio all'avversario e si avvia a servire per un match che sembra ormai chiuso. Ma ancora una volta Djokovic dimostra di non essere il numero uno per caso: compie il contro-break e si dà un'ulteriore opportunità di allungare la partita al quinto set conquistando il tie-break. Il serbo lo gioca in maniera pressochè perfetta e vince per 7 a 3. E' solo la seconda volta in assoluto che Nadal viene portato al quinto set a Parigi (nell'impresa era riuscito solo John Isner al primo turno nel torneo del 2011).

L'inerzia passa dalla parte di Nole e il campo dà la conferma di ciò: Nadal nel primo gioco si trova subito sotto 0-40, costretto a salvare tre palle break. Alla terza opportunità Djokovic non fallisce e strappa il servizio, confermato poi nel suo turno di battuta. Il serbo vince agevolmente i suoi game fino al 4-2. Sul 4-3 Nole offre tre palle break a Rafa; la prima la manca lo spagnolo mettendo largo un rovescio, poi Nole ne concede una seconda facendo invasione di campo (clamorosa invasione per aver toccato la rete dopo aver chiuso una volèe alta di dritto), ma alla terza perde la battuta mettendo in rete di rovescio. Nole ha ora la pressione di dover servire sotto nel punteggio per rimanere in partita. Si arriva sul 7-8 senza palle break concesse: Nel sedicesimo gioco, però, Djokovic va sotto 0-40. L'ultmo punto è un gratuito del serbo che chiude un match epico sul 9-7 dopo 4 ore e 37 minuti di battaglia.
Nadal domenica avrà quindi la possibilità di vincere il suo ottavo titolo in terra francese, stabilendo un record per i tornei dello Slam. A impedirglielo sarà il connazionale Ferrer, che al 42° tentativo conquista la prima finale di un torneo dello Slam.

TAGS:
Tennis
Roland Garros
Nadal
Djokovic

I VOSTRI COMMENTI

tamauro - 07/06/13

Nadal è un agonista straordinario e atleticamente è disumano ( al punto da sollevare non pochi sospetti ) però io dico che più vince lui e più perde il tennis. A mio avviso la tecnica in uno sport così deve avere un'importanza determinante e con lui è giusto l'opposto. Avanti di questo passo diventerà il più vincente di sempre, ma per me rimarrà sempre uno che gioca 4 metri fuori dal campo e da randellate alla palla come un energumeno.

segnala un abuso

aldoz8 - 07/06/13

Nadal UFO.. gli altri sono terrestri. Mai visti tali e simili recuperi su palle impossibili.. letteralmente di un altro mondo.

segnala un abuso

Breakpoint - 07/06/13

Caro Milan mitico a parte che gli anni di differenza fra i due sono 5,il punto è un altro...il tennis è una componente di qualità dove,purtroppo per Roger,l'aspetto psicologico e la forza mentale sono essenziali a quei livelli.Io sono un fan di Federer da sempre e sottoscrivo che è lui il Dio del tennis...purtroppo però Nadal è piu'forte di lui...non c'è niente da aggiungere...

segnala un abuso

dischopping78 - 07/06/13

Sicuramente e' la bestia nera di Federer ma come gioco preferisco la classe di Federer che le palle a tre metri sopra la rete di Nadal

segnala un abuso

MILAN_MITICO - 07/06/13

thekingjames non illuderti! Ammetto che Nadal e' forte! Questo deriva dalla sua incredibile resistenza sul campo! Mentre se parliamo di Federer! Beh che dire! Classe pura! Tecnica impareggiabile! Nadal ha 4 anni in meno di Federer ed e' per questo che e' avvantaggiato! Se fossero coetanei, allora mi dispiace per Nadal ma non ci sarebbe stata storia! Se Nadal e' il dio del tennis allora meglio chiamarlo "il dio di Federer" visto che questo sport dovrebbe chiamarsi cosi' ormai!

segnala un abuso

paolinho - 07/06/13

Bellissima partita tifavo djokovic ma purtroppo si sa che nadal sulla terra è imbattibile. Spero di vedere una finale emozionante come questa semifinale. Per djokovic si sa che la terra non è il suo terreno di gioco preferito e non ha giocato al suo meglio (comunque complimenti a nadal), non vedo l'ora di vedere wimbledon

segnala un abuso